Cerca

Il mistero

Parigi, il giallo: la donna terrorista è fuggita dal negozio kosher?

Parigi, il giallo: la donna terrorista è fuggita dal negozio kosher?

Una donna in fuga. Forse. Dopo il blitz a Parigi al supermarket kosher in cui è stato ucciso l'attentatore Amedy Coulibaly, la sua compagna, Hayat Boumeddiene, sarebbe riuscita a scappare subito dopo l'irruzione delle teste di cuoio. La donna si sarebbe mescolata tra gli ostaggi terrorizzati, approfittando dell'apertura delle porte del negozio per fuggita via senza essere fermata dai poliziotti. Una circostanza che, se confermata, si tradurrebbe in un pazzesco scivolone delle autorità francesi, e che non porrebbe ancora la parola fine a questi giorni di sangue e terrore.

Chi è la donna - La notizia della fuga è stata inizialmente riferita dalla Cnn, che ha insistito sul fatto che la donna si sarebbe dileguata camuffandosi tra gli altri prigionieri. La notizia, però, non è stata ancora confermata: altre fonti, al contrario, riferiscono che la donna non si trovasse nemmeno a Parigi. La Boumeddiene, 26enne, è la compagna del terrorista Colibaly, con il quale è sposata religiosamente ma non civilmente. Secondo altre indiscrezioni la donna sarebbe addirittura nella "black list" della Fbi. Inoltre, la polizia francese ha reso noto che tra i ricercati per l’omicidio della poliziotta Clarissa Jean Philippe a Montrouge, uccisa da Coulibaly, c'era anche la sua donna.

La sintesi - Nel drammatico blitz nel negozio kosher di Parigi, oltre a Coulibaly, sono stati uccisi altri 4 ostaggi. Secondo alcune ricostruzioni i quattro potrebbero essere stati uccisi ancor prima dell'irruzione delle teste di cuoio. Le autorità francesi, però, non hanno ancora diffuso un bilancio ufficiale. In parallelo si è consumata l'azione delle forze speciali francesi nella tipografia di Dammartin-en-Goele, il paese a 70 chilometri da Parigi in cui si erano rifugiati i fratelli Kouachi, autori della strage nella redazione del Charlie Hebdo. I due terroristi sono stati uccisi, salvo il loro unico ostaggio: si era nascosto dentro a uno scatolone, e i fratelli neppure si erano accorti che fosse all'interno dello stabile nel quale si erano barricati. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    10 Gennaio 2015 - 08:08

    i pare che l'Italia abbia contagiato la France.... ahi ahi,

    Report

    Rispondi

blog