Cerca

Passato

Parigi, quando il terrorista Coulibaly incontrò il presidente Sarkozy

Parigi, quando il terrorista Coulibaly incontrò il presidente Sarkozy

La tragica parola fine sulla caccia all'uomo in Francia: in un blitz quest'oggi le forze speciali francesi hanno ucciso i due fratelli Kouachi ed il terzo terrorista il 32enne Amedy Coulibaly. Quest'ultimo giovedì scorso aveva sparato ed ucciso, l'agente 25enne Clarissa Jean Philippe e oggi ha tenuto in ostaggio sei persone all'interno di un alimentari kosher alla periferia est di Parigi, chiedendo la liberazione dei fratelli Kouachi. Coulibaly aveva già precedenti penali, essendo entrato nelle liste della polizia nel 2010, in quanto accusato di esser legato alla tentata evasione di Smain Ait Ali Belkacem, terrorista algerino condannato all’ergastolo per gli attentati del 1995. Messo sotto la lente d'ingrandimento, oggi si è scoperto che Coulibaly, nel 2009 aveva incontrato l'allora presidente francese Nicolas Sarkozy. In quell'occasione, il quotidiano le Parisien, aveva pubblicato l'intervista fatta ad un giovane Coulibaly che si diceva entusiasta di poter conoscere, incontrare e chiedere un'autografo per la sua famiglia al presidente. L'incontro infatti, sarebbe avvenuto durante una visita del premier, che dando la sua disponibilità a conoscere nove neo-assunti, visitò la fabbrica della Coca-Cola di Grigny dove l'uomo era stato da poco assunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog