Cerca

Rapito in Siria

Domenico Quirico: finiremo assediati nelle nostre città

Domenico Quirico: finiremo assediati nelle nostre città

E' rimasto per due anni prigioniero dei jihadisti in Siria. In pochi conoscono altrettanto bene i terroristi che da tre giorni stanno sconvolgendo Parigi e la Francia come Domenico Quirico del quotidiano torinese La Stampa. Lui li ha visti coi suoi occhi, ci ha (purtroppo per lui) convissuto per ventiquattro lunghissimi mesi, prima di riuscire a tornare quando ormai tutti o quasi lo davano per morto. E la cosa che più lo ha colpito nei suoi carcerieri, scrive oggi sulla prima pagina de La Stampa, è che "ciascuno di loro si sentiva la piccola parte di un tutto, e il tutto era visibilmente una parte di tutto. Il totalitarismo islamico è, nella sua essenza, senza confini. Li vuole distruggere, i confini, le frontiere, le nazioni in nome di un'unica ecumene, quella di Dio. Mentre noi occidentali, laudatori della globalizzazione, in realtà, penosamente, continuiamo a ragionare nei limiti dei vecchi confini nazionali, soprattutto quando sono i nostri". Prosegue Quirico: "Oggi l'internazionale islamista non ha testa, Al Baghdadi è solo la pedina di una globalità. Il commando francese è annientato? Un altro colpirà, senza ricevere ordini, come in una catena di montaggio. (...) La intuizione politica della costruzione del Califfato ha trasformato i fanatismi di migliaia di singoli e una manciata di insurrezioni tribali in un Tutto: le ferite che ciascuno riesce a infliggere allargano lo squarcio, la smagliatura. Un colpo dopo l'altro arriveremo ad essere assediati nelle nostre città". A Parigi, l'assedio è già iniziato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciris amon

    13 Gennaio 2015 - 14:02

    Nemo profeta in patria. Del resto anche la Shoah ebbe dell' incredibile e tuttora qualcuno non crede che un "popolo" possa sterminarne un altro. Peggio che abbia il diritto di farlo. Amen

    Report

    Rispondi

  • SCARPARO2817

    10 Gennaio 2015 - 15:03

    Questa la regalo ai consiglieri comunali della maggioranza sinistrosa del comune di Sassari.

    Report

    Rispondi

blog