Cerca

La decisione

Marò, proroga di 3 mesi per il permesso a Latorre

Marò, proroga di 3 mesi per il permesso a Latorre

Massimiliano Latorre potrà restare in Italia altri tre mesi per curarsi. La Corte suprema indiana ha concesso una proroga al marò accusato dell’omicidio di due pescatori in India insieme all’altro fuciliere di Marina, Salvatore Girone, che resta invece a New Delhi. La notizia è stata data da fonti giudiziarie indiane e confermata da fonti della Farnesina. "Siamo felici per la proroga.
Massimiliano potrà continuare a seguire il processo di riabilitazione e di cura, che serve davvero alla sua salute. Ora confidiamo che questi tre mesi servano a risolvere definitivamente questo caso". Lo  dice  Paola Moschetti, compagna di Massimiliano Latorre, commentando a caldo la notizia della proroga di tre mesi della permanenza in Italia per motivi di salute, concessagli dalla Corte Suprema indiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rocc

    14 Gennaio 2015 - 16:04

    ma che proroga e proroga gentilmente concessa, Latorre deve restare in Italia per sempre, come sarebbe dovuto rimanere quelle altre due volta che venne in Italia con Girone e che Monti rispedì (due volte!!) in India, dove vige la pena di morte e dove è vietato estradarli; anche Girone deve tornare...insomma cambieranno o no ministro degli esteri e capo di governo in Italia!?

    Report

    Rispondi

blog