Cerca

In manette

Arrestati due jihadisti al confine con l'Italia

Arrestati due jihadisti al confine con l'Italia

Due sospetti terroristi legati alla cellula jihadista belga di Verviers sono stati arrestati in Francia al valico di frontiera del Frejus mentre si apprestavano a entrare in Italia. Lo hanno rivelato fonti della polizia francese. I due erano fuggiti dal Belgio dopo il blitz delle forze di sicurezza a Verviers. "Stavano per attraversare il confine nel momento esatto in cui le guardie di frontiera hanno ricevuto la segnalazione dal Belgio e sono stati arrestati", ha riferito una delle fonti.

Allerta - Intanto in Francia l'allarme è alto nella capitale francese. Erano le otto del mattino, quando la Gare de l'Est è stata evacuata per due pacchi sospetti. Dopo quasi un'ora è mezza l'allarme è cessato. Mentre diversi siti di media francesi sono rimasti fuori uso per quello che sembra un attacco informatico. La radio France Inter, il sito di informazione Mediapart, il sito 20minutes e anche Le Parisien - fra gli altri - sono stati bloccati in mattinata. Alle porte di Parigi, a Colombes, un uomo armato è entrato in un ufficio postale ed ha preso degli ostaggi. In seguito si è arreso e sembra che il caso non sarebbe apparentemente legato a terrorismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    17 Gennaio 2015 - 10:10

    Sarei contento se i jihadisti entrassero in Italia e se la prendessero con quei politici che non solo prendono la cosa sottogamba ,ma li difendono così imparerebbero a loro spese.Questi maiali assassini erano in Belgio per fare una strage.Anche loro hanno fatto vignette antiislamiche ?La verità è che ogni scusa è buona per seminare terrore e imporre all'Europa le loro leggi.

    Report

    Rispondi

blog