Cerca

Il ritratto

Betty Tsipras, la first lady greca che ha insegnato ad Alexis il comunismo

Betty Tsipras, la first lady greca che ha insegnato ad Alexis il comunismo

Laureata in Ingegneria elettrica e informatica all'Università di Patrasso, dopo un'adolescenza dedicata all'attivismo sociale e politico, Peristera Baziana, soprannominata Betty, è la compagna di Alexis Tsipras, il leader di Syriza che ha trionfato alle elezioni greche.

Nata a Karditsa 38 anni fa in una famiglia operaia, Peristera ha conosciuto Tsipras nel 1987, al liceo di Ampelokipi, periodo in cui lei era molto attiva politicamente. E' stata lei ad introdurre Alexis alla politica e a farlo entrare in Gioventù Comunista di Grecia. I due, che vivono insieme da 17 anni e hanno partecipato alle occupazioni studentesche del 1990, hanno dichiarato di non credere nell'istituzione tradizionale del matrimonio e non hanno battezzato i loro figli in chiesa. Il loro primogenito, nato nel maggio del 2010, si chiama Pavlos, mentre il secondo, nato nel giugno del 2012, si chiama Orpheus Ernesto, in onore di Che Guevara.

Peristera, che ha preferito evitare le apparizioni pubbliche durante la campagna elettorale del compagno, e Tsipras sono stati fotografati raramente in pubblico ed insieme ma sono unitissimi. Dopo l'ascesa del marito Betty ha preferito restare in ombra e occuparsi dei loro figli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jack1

    27 Gennaio 2015 - 16:04

    le persone sono proprio una comica .....la grecia è andata fallita per colpa dei comunisti , i quali hanno portato lo stato sociale ad un mostro mangia soldi ....la maggioranza dei greci erano dipendenti pubblici e sti cojlioni chi fanno vincere le elezioni .... Greci , siete talmente rincoglioniti (peggio dei cojlioni sinistrati) che non vi siete accorti di avere la "sindrome di stoccolma"...

    Report

    Rispondi

  • Franzkeks

    27 Gennaio 2015 - 12:12

    I fascisti rossi die Tsipras hanno trovato un buon partner per fare la coalizione, il partito fascista ANEL di Panos Kammenos. La Meloni di Fratelli d'Italia fa malissimo a congratularsi con questi fannulloni e parassiti che distrugggeranno la povera Grecia economicamente e culturalmente. E l'EU continuerà a pagare a farsi ricattare dai comunisti usciti dalle fogne della storia.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    27 Gennaio 2015 - 09:09

    i nuovi mostri, gente che in grecia occupa tutti i posti pubblici e che, da buoni sinistri, i più nullafacenti e beceri, come coloro che abbiamo in Italia, vorrebbero essere mantenuti a caviale e ostriche, dal governo. In Italia l'alta concentrazione è al sud meglio noto come terronia, ma anche al nord, abbiamo purtroppo molti ceppi per lo più importati. Se andassero a lavorare...mantenuti.

    Report

    Rispondi

blog