Cerca

Francia a luci rosse

Strauss-Kahn, al via il processo per la prostituzione: rischia 10 anni di carcere

Strauss-Kahn, al via il processo per la prostituzione: rischia 10 anni di carcere

Al via oggi a Lille, nel Nord della Francia, il processo per l’ex direttore generale del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, accusato di sfruttamento aggravato della prostituzione. Rischia fino a dieci anni di prigione e 1,5 milioni di euro di multa.

L’ex candidato socialista favorito nei sondaggi per le presidenziali del 2012 in Francia, è accusato di essere il principale organizzatore e beneficiario di un giro internazionale di serate libertine che aveva nell’albergo Carlton di Lille il suo fulcro. Strauss-Kahn ha ammesso di aver partecipato a numerose serate, sia al Carlton di Lille che in altri hotel, ma ha sempre negato di essere a conoscenza che le donne presenti fossero prostitute.

Assieme a lui, sul banco degli imputati, altre tredici persone tra cui uno dei gestori della struttura, un commissario di polizia, un avvocato e un protettore soprannominato Dodo, accusato di essere il principale fornitore delle escort che animavano le serate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scorpione2

    10 Febbraio 2015 - 12:12

    il concetto e' lo stesso escort,ma con una enorme differenza,al nostro latrin lover, loro dicevano ti amo e lui ci credeva, avete capito,il boccalone ci credeva. ci credeva perche' con tutto il viagra che prendeva si credeva super e invece era solo un latrin lover, ricorda latrin il viagra alza si il pirla,ma abbassa la vista mio caro boccalone.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    02 Febbraio 2015 - 14:02

    Per questo bisogna riaprire i bordelli ... per beccarli tutti in una botta sola.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    02 Febbraio 2015 - 14:02

    Non ditelo ad antari, il protettore delle verginelle. Potrebbe rimanerci così male, poveretto...

    Report

    Rispondi

  • ubidoc

    ubidoc

    02 Febbraio 2015 - 13:01

    Se si fosse chiamato berlusca non avrebbe rischiato nulla .

    Report

    Rispondi

blog