Cerca

Polemiche

Ikea, dopo le polemiche arriva la svolta nel menù: sì alle polpette vegane

Ikea, dopo le polemiche arriva la svolta nel menù: sì alle polpette vegane

L'Ikea si tinge di verde e diventa (in parte) vegana. A partire da aprile, accanto alle famose polpette svedesi, i clienti della catena di arredamento potranno gustare le nuove polpette vegane: le polpette senza ingredienti di origine animale. Ad annunciarlo è stato il gruppo animalista Peta, da anni infatti insistevano sull'introduzione di opzioni vegane nei loro menù. Avevano quindi lanciato una petizione online, che ha riscosso migliaia di firme dai tanti vegani sul web.

La polpetta incriminata - Ikea, ogni anno, vende circa 150 milioni di polpette di carne di manzo e di maiale. I dirigenti Ikea hanno dichiarato che stavano ta tempo prendendo in considerazione il fatto che il consumo di carne influisse sull'impatto ambientale. Joanna Yarrow ha dichiarato: "Siamo consapevoli del collegamento tra consumo di carne e produzione di gas serra. Per questo stiamo cercando di rendere i nostri prodotti più sostenibili, a partire da quelli alimentari". Il problema della "popletta svedese" non è soltanto legato all'ambiente. Ikea infatti aveva ritirato questo alimento dai menù perché conteneva carne di cavallo, e le aveva riproposte al pubblico nell'aprile 2013. 

I commenti del popolo vegano - L'annuncio è arrivato al mondo vegano che ha accolto la notizia con entusiasmo. Il numero di vegetariani e vegani al mondo sta crescendo in modo esponenziale. Tutti i fast food stanno cercando di adeguarsi al nuovo modo di mangiare, incrementando le opzioni senza carne nei menù. La Peta ha commentato la notizia con entusiasmo: "Questi pasti vegani risparmiano le sofferenze di molti animali e fanno bene alla salute umana. L'Ikea si è guadagnata un bell'applauso da parte nostra". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog