Cerca

Giornalista rapito

Isis, l'ostaggio inglese Cantlie scrive una lettera alla famiglia: "Dimenticatevi di me"

Isis, l'ostaggio inglese  Cantlie scrive una lettera alla  famiglia: "Dimenticatevi di me"

Una lettera che sarebbe stata scritta dall'ostaggio britannico John Cantlie, rapito nel 2012 in Siria e tenuto in ostaggio dall'Isis, è stata recapitata alla famiglia. La lettera è stata inviata ai suoi parenti e pubblicata sulla rivista jihadista Dabiq. L'uomo, divenuto l'inviato speciale dei terroristi, avrebbe scritto:"Dimenticatevi di me", ringraziando i parenti per "gli infaticabili sforzi per la sua liberazione, anche se si augura che ormai "tutti siano andati avanti con le loro vite". La missiva arriva pochi giorni dopo un video in cui Cantlie, che appare in buone condizioni, mostra da Aleppo quelle che definisce "le menzogne dell'Occidente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog