Cerca

Orrore in Libia

Nuovo video dell'isis: decapitati 21 egiziani copti

I militanti dello Stato islamico hanno diffuso un video che mostrerebbe la decapitazione di 21 egiziani cristiani che erano stati rapiti in Libia. Lo fa sapere la televisione al-Jazeera.  Il video è comparso sull’account Twitter di un sito internet che sostiene il gruppo dello Stato islamico. Nel video i militanti vestiti di nero fanno camminare i prigionieri, vestiti con tute arancioni, su una spiaggia. I prigionieri vengono costretti a inginocchiarsi, per poi essere decapitati. Il filmato dura cinque minuti. In una didascalia si legge: "Il popolo della croce, seguaci dell’ostile chiesa egiziana". Migliaia di egiziani si sono recati nella vicina Libia per cercare un lavoro dopo la rivolta del 2011, nonostante i consigli del loro governo di non recarsi in uno dei Paesi più pericolosi della regione. Il video è stato rimosso per la crudeltà delle immagini. 

Guarda il video della decapitazione
di 21 cristiani coopti su LiberoTv

 

La reazione - E questa mattina, luned 16 febbraio, i caccia hanno colpito campi di addestramento e magazzini di armi dello Stato islamico in Libia e sono tornati indenni alle basi. "Facciamo sapere ai vicini e ai lontani - tuona l'esercito del Cairo - che gli egiziani hanno uno scudo che li protegge". Il presidente Abdel Fattah al Sisi ha incaricato il ministro degli Esteri, Sameh Shukri, di andare "immediatamente" a New York per le riunioni necessarie all’Onu e nel Consiglio di Sicurezza e chiedere una reazione internazionale. Shukri porrà la comunità internazionale di fronte alle "sue responsabilità" perché prendano "le misure adeguate" per far rispettare la carta delle Nazioni Unite tenendo conto che tutto quello che sta succedendo in Libia "è una minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale". La Casa Bianca ha già sottolineato "l'urgente necessità per una soluzione politica al conflitto in Libia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    16 Febbraio 2015 - 13:01

    Si aggiungono tragicamente alle migliaia di Cristiani che ogni anno sono barbaramente trucidati dalle bande islamiche, nella più totale indifferenza dei politically-correct, preoccupati solo di non "offendere" l'Islam.

    Report

    Rispondi

  • carlo58

    16 Febbraio 2015 - 11:11

    politica un par di balle caro il mio abbronzato premio nobel per la pace dei miei marroni. una bella sventagliata di quelle che non si dimenticano e amen.

    Report

    Rispondi

  • cabass

    16 Febbraio 2015 - 11:11

    Quell'imbecille di Sarkazzy si sarà reso conto o no della boiata che ha combinato???

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    16 Febbraio 2015 - 09:09

    macche' soluzione politica obama tu non sai mai decidere , non ne azzecchi una dimettiti e lascio ilposto ad uno piu sveglio e intelligente di te

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog