Cerca

Il dossier

Libia, il dossier dei servizi segreti: cosa rischia l'Italia

Libia, il dossier dei servizi segreti: cosa rischia l'Italia

Libia e Isis: ma che cosa rischia concretamente l'Italia? Il dibattito politico è esploso nelle ultime ore. Al centro del dibattito la necessità o meno di un intervento armato. Ma - se lo chiedono in molti . in queste ore, che pericoli ci sono per il nostro Paese? Intanto, una prima immediata conseguenza sarà l'aumento vertiginoso degli sbarchi sulle nostre coste. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera sono circa 200mila i migranti pronti ad arrivare in Italia. Certo è che questo è il momento peggiore da quando i fondamentalisti islamici hanno messo nel mirino l'Europa. Lo riporta il Corriere della Sera che cita un dossier dei servizi segreti che ha alzato l'attenzione da una parte proprio sul flusso massicci di arrivi. A questa emergenza si aggiunge il rischio di attentati già registrato subito dopo l'attacco in Francia a Charlie Hebdo.

Il dossier - I report degli apparati di intelligence e di sicurezza confermano che in poche settimane la situazione può degenerare visto che dopo l'attentato all'Hotel Corinthia di Tripoli del 27 gennaio scorso L'Isis ha mostrato di volere avanzare rapidamente e ha già preso molte aree principali del Paese. La convinzione rimane legata a tempi di azione strettissimi, proprio per evitare che si alzi ulteriormente il livello di minaccia contro l?italia dopo il proclama che puntava al ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Secondo quanto scrive Fiorenza Sarzanini c'è la convinzione che l'incitamento a colpire l'Italia potrebbe voler dire nell'immediato anche assaltare le sue postazioni locali con un danno che potrebbe rivelarsi enroeme. Le relazioni degli 007 ribadiscono il pericolo di attentati contro i giacimenti petroliferi e del gas, le sedi delle aziende che sono costrette a tenere personale sul posto per far funzionare gli impianti. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • chaosx94

    16 Febbraio 2015 - 19:07

    Sì.. sì.. venite in Italia, vi aspettiamo.. Poi vediamo se tornate... almeno... magari senza gambe. Maledetti

    Report

    Rispondi

  • francori2012

    16 Febbraio 2015 - 18:06

    Meditate gente,meditate.L'unico Islamico buono è quello morto. La differenza con i Pellirosse era che gli invasori sono stati i bianchi perciò avevano ragione loro. Qui la faccenda è il contrario.Abbiamo tutte le ragioni per scannarli col beneplacito della ragione. E niente prigionieri.Costano e sono pericolosi. Francori2012

    Report

    Rispondi

  • Oscar1954

    16 Febbraio 2015 - 17:05

    Ogni stato ha i governanti che si merita. Noialtri abbiamo dei "mona" e con dei "mona" al governo non può esserci altro che coglioni tutto attorno.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    16 Febbraio 2015 - 16:04

    Io voglio un plotone di navi davanti alle nostre coste , di navi dell'europa , di quei paesi che hanno navi e uomini armati con i miglior sistemi che qest'era ci riserva, Voglio sentire un generale con le palle che prende in mano la situazione e senza esitare dica .... Sparare !!!!

    Report

    Rispondi

    • chaosx94

      16 Febbraio 2015 - 19:07

      Esatto, ben detto Janses

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog