Cerca

Sorpresa

Dominique Strauss-Kahn verso l'assoluzione dall'accusa di sfruttamento della prostituzione

Dominique Strauss-Kahn verso l'assoluzione dall'accusa di sfruttamento della prostituzione

Dalle chiacchiere pruriginose il processo contro Dominique Strauss-Kahn per sfruttamento della prostituzione sta passando ai fatti. Due avvocati delle parti civili hanno annunciato l'abbandono del processo per "insufficienza di prove". Gettano la spugna una delle associazioni contro la prostituzione, più due delle quattro escort che hanno accusato l'ex presidente del Fmi. A Dsk gliene hanno dette di tutti i colori. Lui non ha mai negato di aver partecipato a "serate libertine", con intensi momenti di sesso di gruppo. Ma che ci fossero prostitute in quel mucchio di corpi, Dsk ha sempre negato di sapere. Erano gli amici a pagarle per lui, secondo i testimoni. Ma dove si ferma il codice penale, arriva quello morale a uso e consumo degli avvocati delle parti civili per sfornare appellativi come "Minotauro", "Sardanapalo (da Assurbanipal, re assiro molto lussurioso, ndr)... Dai racconti delle escort, diventate all'improvviso suore Clarisse, le serate di sesso di gruppo sono diventate "carnai" dove si abusava dei presenti "con modi animaleschi e brutali". Il pubblico ministero - che per fortuna di tutti non veste la talare da prete - ha chiesto il proscioglimento, così come aveva chiesto il non luogo a procedere prima del processo.

Giovanni Ruggiero
@juan_r

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pino.nucera

    18 Febbraio 2015 - 16:04

    Ma quando si smetterà di spiare la vita privata di un cittadino ricco o povero, potente o qualsiasi. Speriamo che la Francia libertaria dia a tutti una lezione e chiuda questo inutile e squallido processo.

    Report

    Rispondi

  • Giò49

    17 Febbraio 2015 - 23:11

    Oh, vedi i P.M. seri? Se era capitato in Italia in mano ad una nostra P.M. roscia di capello e di credo politico, non l'avrebbe passata liscia. Che poi dico io dov'è sta questo "sfruttamento della prostituzione?" Facevano i festini a casa loro, embe? Ammesso e non concesso che le signorine venivano pagate, chi ne traeva beneficio, loro stessi?!?! Allora ripeto ancora dov'è lo sfruttamento? Ma dai

    Report

    Rispondi

  • lorenvet

    17 Febbraio 2015 - 19:07

    Appunto, ma se anche le avesse pagate chi se ne frega? Sarà o no libero, se non costringe nessuno, di farsi gli affari suoi per piccanti che siano?

    Report

    Rispondi

  • oi16730

    17 Febbraio 2015 - 19:07

    e vai | ah non era berlusca?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog