Cerca

La battaglia di Tsipras

La Grecia presenta il piano all'Europa. La Commissione Ue: "Valido punto di partenza"

La Grecia presenta il piano all'Europa. La Commissione Ue: "Valido punto di partenza"

La Grecia intorno a mezzanotte ha inviato alle istituzioni europee e al Fondo monetario internazionale la sua lista di piani di riforme economiche e "dal punto di vista della Commissione", riferisce una voce vicina alla Commissione Ue, "questa lista è sufficientemente completa da essere un valido punto di partenza per il successo della conclusione della revisione".  "In particolare siamo incoraggiati dal forte impegno a combattere contro l’evasione fiscale e la corruzione", ha aggiunto la fonte. Su Twitter la Commissione europea ha annunciato di avere ricevuto in tempo l’elenco delle riforme greche. L’invio di questi piani di riforme da parte di Atene era una condizione per l’estensione del suo programma di salvataggio per altri quattro mesi, secondo quanto previsto dall’accordo raggiunto venerdì con i partner della zona euro.

Salari - Il governo greco si è impegnato a riformare il proprio sistema fiscale, con iniziative per la lotta all’evasione, e a rivedere il sistema pensionistico, consolidando i fondi pensione ed eliminando gli incentivi per i prepensionamenti. E ancora la Grecia ridurrà i ministeri da 16 a 10, i consulenti e i benefit di ministri e parlamentari e avvierà una "spending review in ogni area della spesa pubblica" per "razionalizzare" i ministeri dove la spesa non destinata a salari e pensioni "ammonta a un incredibile 56% del totale". Rivedrà la spesa sanitaria ma "garantendo l’accesso universale". Secondo quanto rivela l’agenzia Reuters che ha avuto modo di esaminare il documento, il documento prevede inoltre una riforma dei salari del pubblico impiego che blocchi nuovi aumenti senza però intervenire sui minimi. L'Ansa parla anche di buoni pasto-energia e sanità per i poveri. Le esenzioni verranno sostituite con misure sociali e si punta ad "assicurare che tutte le aree della società, specialmente le benestanti, contribuiscano equamente" alla spesa. Atene si impegna inoltre a far sì che gli interventi a contrasto della "crisi umanitaria" non abbiano "effetti fiscali negativi" e "ad avere banche che siano gestite sulla base di solidi principi bancari e commerciali".

Privatizzazioni - Il governo greco si è inoltre impegnato con Bruxelles a non bloccare le privatizzazioni completate o già avviate. "La Grecia rispetterà le privatizzazioni per le quali è stata già avviata un’asta e riesaminerà quelle per le quali non è stata invece avviata", si legge nel documento con la lista di riforme consegnata alla Commissione Europea. Il governo Tsipras, prosegue il testo, si impegna inoltre "a non revocare le privatizzazioni già completate".

Contrabbando - Entrando nel dettaglio della lista, tra le misure previste da Tsipras per rimettere in sesto la Grecia c'è anche lo guerra dichiarata al contrabbando di benzina e sigarette. Il contrabbando, spiega il Corriere della Sera, comincia nei porti con la complicità delle navi cisterna che scaricano più greggio di quello fatturato e continua nelle raffinerie che distillano più carburante di quanto dicono. E’ così che viaggiano autocisterne per tutta la Grecia con fatture pronte ad essere stracciate una volta consegnata la benzina. Stessa complicità ai danni dello Stato tra tabaccai e industrie di sigarette. Su tre rifornimenti solo uno è visibile al Fisco. Estirpare il contrabbando potrebbe valere 2,3 miliardi.

Economia e politica - Nel documento consegnato a Bruxelles, rivela il Corsera c'è anche la "lotta agli oligarchi". Armatori e costruttori sono anche proprietari di giornali e tv, finanziatori più o meno occulti dei partiti tradizionali e grandi beneficiari dell’intreccio quarantennale tra economia e politica. Un miliardario padrone di tv che regala visibilità a un partito, in cambio riceve appalti, concessioni, privilegi. E’ rompendo questo legame che Syriza penserebbe di recuperare alle casse pubbliche quasi 3 miliardi. Potrebbe cominciare con la vendita delle frequenze tv ora date gratuitamente o con la ridiscussione di contratti di gestione autostradale che assomigliano moltissimo a regali.Potrebbe cominciare con la vendita delle frequenze tv ora date gratuitamente o con la ridiscussione di contratti di gestione autostradale che assomigliano moltissimo a regali.

Mini patrimoniale - Tsipras pensa inoltre a una patrimoniale, a un'imposta sugli immobili che valgono più di 300 mila euro. Bisognerà però aggiornare i valori catastali ai prezzi correnti dopo la svalutazione degli ultimi anni. E’ probabile che, alla fine, pagheranno solo gli stranieri che hanno comprato ville sul mare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mikilibero

    24 Febbraio 2015 - 21:09

    Ha fatto la fine che meritava; si vada a mettere in fila tra i parolai falliti: Bertinotti, Vendola, Barbara Spinelli, la buonanima del padre della stessa, tale Altiero, trombone europeista sfigato, Vauro, il vedovo nobelitato delal Rame, ecc.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    24 Febbraio 2015 - 19:07

    quello che voleva scassare l'UE poi però è rimasto impigliato agli ordini americani e degli europeisti. L'ennesima prova di incapacità di gestire Stato e popolo da parte della sinistra. Tsiparas dura poco appunto quattro mesi e poi i greci gli tireranno i pomodori e altro in faccia.

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    24 Febbraio 2015 - 17:05

    Spero che Tsipras fallisca, che i greci lo buttino fuori a calci e che si apra finalmente la strada ad Alba Dorata.

    Report

    Rispondi

  • tizi04

    24 Febbraio 2015 - 13:01

    I comunisti italiani deevono pero`imparare una cosa Tsipras,difendere la propria nazione dall'invasione di islamici.Non c'e`nessuno e ripeto nessuno governo sulla terra che permette una invasione come quella che stiamo subendo noi e per di piu` li paghiamo.Non esiste piu` onore ne amore per la nostra italia.I sinistri si sono ormai allineati ai mussulmani.Si!con il culo per aria pronti a ricever..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog