Cerca

Caos in Russia

Mosca, ucciso Boris Nemtsov, oppositore politico di Putin

Mosca, ucciso Boris Nemtsov, oppositore politico di Putin

Boris Nemtsov, l'oppositore politico di Putin, è stato freddato ieri sera da quattro colpi di pistola. L'uomo stava passeggiando in compagnia di una modella 23enne quando un'auto con a bordo dei sicari si è avvicinata alla coppia per sparare contro al leader, che è morto all'istante. L'omicidio è avvenuto all'ombra del Cremlino, poche ore dopo ad un discorso polemico di Nemtsov contro il presidente. La polizia ha aperto subito un'indagine e lo stesso presidente ha condannato l'omicidio dello storico esponente liberale. Putin ha parlato di un "crudele assassinio", di "provocazione" e ha annunciato che avrà un "diretto controllo" sulle indagini. Anche la  Casa Bianca ha condannato l'uccisione di Nemtsov e ha chiesto, con un tweet, di condurre indagini trasparenti e imparziali per assicurare i responsabili alla giustizia.

L'ultima intervista- Poco tempo fa  Nemtsov aveva affrontato la questione dell’intervento russo in Ucraina e dei soldati mandati "segretamente" oltrefrontiera. Aveva anche pubblicato una lettera aperta ai soldati russi "che servono senza mostrine in Ucraina". Il leader dell'opposizione aveva scritto: "Putin, come comandante in capo, sa perfettamente che la partecipazione delle forze armate in attività militari nell’est dell’Ucraina è illegale". Pochi giorni fa aveva rilasciato un'ultima intervista: "Mia madre è preoccupata. Lei veramente ha paura che Putin mi possa ammazzare per le mie iniziative... e non è uno scherzo. Mia madre è una persona intelligente".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doberman

    01 Marzo 2015 - 11:11

    Colpevole o non colpevole , con tanti problemi, misteri e tanta ca..a che c'è nel paese ci si va a preoccupare se Putin o il suo amico B.........Piuttosto in Venezuela il presidente Maduro accusa...............

    Report

    Rispondi

  • L'infeltrato

    01 Marzo 2015 - 10:10

    Mentre Marine Le Pen ha inviato a Salvini il suo video messaggio in diretta, Vladimir, l'altro suo nuovo amico, ha invece scelto invece di inviarlo già la sera prima

    Report

    Rispondi

  • antari

    01 Marzo 2015 - 09:09

    Putin andrebbe bruciato

    Report

    Rispondi

  • routier

    01 Marzo 2015 - 08:08

    Fuor di dubbio che Putin non sia uno stinco di santo, tuttavia che sia l'autore di un cosi clamoroso autogol mi sembra difficile. Solo uno sciocco poteva farlo e Putin non lo è.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog