Cerca

Incassi alle stelle

Effetto attentato a Charlie Hebdo: il giornale è diventato ricchissimo

Effetto attentato a Charlie Hebdo: il giornale è diventato ricchissimo

se i due fratelli Kouachi, con la strage compiuta lo scorso 7 gennaio, volevano uccidere il settimanale satirico francese Charlie hebdo, hanno fatto un clamoroso buco nell'acqua. Almeno dal punto di vista finanziario. Il numero successivo a quello della strage in redazione, quello con Maometto che piange in copertina, è stato venduto in più di 7 milioni di copie invece delle solite 24mila, mentre gli 8mila abbonati sono diventati 240mila. Risultato, come riporta Il Fatto Quotidiano: Una cifra tra i 12 e i 15 milioni di euro improvvisamente in cassa, che hanno reso il settimanale potenzialmente ricchissimo. Talmente ricco che i superstiti, che comunque continuano a faticare a reclutare nuovi vignettisti, non sanno esattamente cosa farne per garantire un futuro al giornale. Prima della strage in cui è rimasto ucciso, scrive sempre Il Fatto, l’ex direttore Charb deteneva il 40% delle azioni del giornale, alla pari con l’attuale direttore, Riss. Il restante 20% appartiene al direttore finanziario Eric Portheault. I due hanno proposto la quota di Charb al disegnatore Luz, che ha rifiutato.

Lui e la maggior parte dei disegnatori e redattori di Charlie vorrebbero infatti una nuova gestione per il giornale e propongono di costituire una cooperativa: una formula che era già in dibattito con Charb. Ma poiché non c’erano soldi, la questione era rimasta in sospeso. Ma sembra che Riss non sia disposto a cedere la sua quota. E Portheault si è già detto contrario al principio che la cooperativa detenga la totalità delle azioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    28 Febbraio 2015 - 18:06

    ci dispiace per le vittime e con tutto il rispetto per loro con tanto onore, va ricordato il proverbio. Non tutto il male vien per nuocere.

    Report

    Rispondi

blog