Cerca

Che scandalo

Bambino di 6 anni punito perché in ritardo di un minuto a scuola

Bambino di 6 anni punito perché in ritardo di un minuto a scuola

Isolato e messo in punizione a soli sei anni. Una donna dell'Oregon (Stati Uniti) denuncia sul suo profilo Facebook quello che il suo nipotino ha subito a scuola. Le immagini mostrano il bambino, Hunter Cmelo, sedere distaccato da tutto il resto della classe con davanti un grande schermo di cartone. Una punizione crudele per qualche minuto di ritardo.
La famiglia, che ha visto cosa gli è accaduto durante la pausa pranzo, ha precisato che il ritardo non è stato colpa sua e che la punizione è stata estremamente eccessiva. Portato alle lacrime, il piccolo non ha potuto spiegare dei problemi di salute della mamma o dei recenti guasti all'auto. La scuola, la Lincoln Elementary a Grants Pass, in Oregon, è stata inondata di telefonate degli altri genitori preoccupati che i loro figli potessero essere vittime di bullismo dopo la pubblicazione delle fotografie. Le autorità scolastiche sostengono che il muro di cartone è stata una decisione del preside per punire i bambini che arrivano in ritardo, a scopo educativo.  La nonna del ragazzo, Laura Hoover, ha postato la foto di Hunter imbronciato nella caffetteria e ha invitato gli altri genitori a lamentarsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renee59

    02 Marzo 2015 - 16:04

    Che meraviglia umiliare sempre i più piccoli. Questo Preside andrebbe preso a calci davanti a tutti, compresa la maestra, così capirebbero cosa significa l'umiliazione.

    Report

    Rispondi

blog