Cerca

Il timore dell'assassino

Oscar Pistorius, in carcere mangia solo cibo in scatola: teme di essere avvelenato

Oscar Pistorius, in carcere mangia solo cibo in scatola: teme di essere avvelenato

Oscar Pistorius, nella sua vita in carcere per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, teme di essere avvelenato, tanto che  mangia solo cibo in scatola. L'ex campione paraolimpico ha dichiarato di ricevere numerose minacce dai compagni galeotti per via del suo trattamento privilegiato e ha timore di essere in pericolo. Pistorius è stato condannato a 5 anni di detenzione da scontare nel carcere di Pretoria. Ed è proprio tra quelle sbarre che l'ex campione si sente fortemente minacciato. Negli ultimi tempi il detenuto sembra essere diventato un prigioniero di serie A e potrebbe usufruire di particolari "sconti". A differenza dei normali reclusi, può ricevere visite, fare dalle 6 alle 24 telefonate all'anno, indossare gioielli, coltivare un hobby e possedere una radio. Da quel momento continua a ricevere minacce di morte e questo, come detto, ha fatto crescere in lui la paura di essere avvelenato.

La dieta in scatola - Il ventinovenne, a quanto pare, avrebbe rifiutato ogni contatto con gli altri detenuti e per paura di morire avvelenato mangia solo cibo in scatola. Per questo motivo starebbe perdendo tanto peso da non riuscire a indossare più le protesi alle gambe. Con l'assegno mensile di 12 euro, offertogli dal penitenziario, Pistorius avrebbe fatto razione di scatolette di Chakalaka, un mix di verdure speziate, tipico in Sudafrica. Ma l'ex atleta potrebbe uscire a breve. Secondo i suoi avvocati è probabile che entro il prossimo agosto, Oscar Pistorius, potrebbe ottenere gli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marioangelopace

    05 Marzo 2015 - 19:07

    qualcuno è più uguale...è per questo che Nelson Mandela ha passato la vita in carcere?

    Report

    Rispondi

  • pestifero

    05 Marzo 2015 - 18:06

    Mi dispiace per le sue condizioni, ma deve fare la galera come tutti. Le protesi lo hanno aiutato a diventare famoso le stesse protesi lo aiuteranno a rimettersi in sesto. E' stata uccisa una donna innocente. Nessuno lo ricorda più?

    Report

    Rispondi

blog