Cerca

Papà Vladimir

Putin era in Svizzera per il parto della bella compagna

Putin era in Svizzera per il parto della bella compagna

Lui, sempre così presente in tv e nei palazzi del potere di mezzo mondo, era sparito nel nulla dal 5 marzo scorso. Da quel giorno, e per la successiva settimana, del presidente russo Vladimir Putin non s'è più vista o sentita traccia. Abbastanza perche, sui giornali di mezzo mondo, si sprecassero le voci di una malattia che l'avrebbe costretto a sparire. O, peggio, della sua morte, tenuta segreta dai vertici del Cremlino in un momento così delicato della crisi tra Russia e Ucraina e dei rapporti tra Mosca e l'Occidente. Un po' come accadeva nell'Unione Sovietica comunista, dove i capi di Stato morivano e la loro dipartita veniva tenuta nascosta il più possibile per non creare debolezze di fronte al "nemico" americano.

Oggi, però, il "giallo" della scomparsa di Putin si sarebbe risolto. Almeno stando al sito della radio della Svizzera italiana, che riprendendo il tabloid Bilck ha rivelato come il presidente russo si trovi in una clinica del Canton Ticino accanto alla compagna Alina Kabaeva, che avrebbe partorito proprio nei giorni scorsi. Quella tra Putin e la bella Kabaeva è una relazione che va avanti da anni, ma che è sempre stata tenuta sottotraccia dai vertici del Cremlino. Ovvio, quindi, che in un momento personale tanto delicato quanto la nascita di un figlio, la coppia abbia preferito "sparire" in vista del parto senza fare alcun tipo di annuncio. "La coppia russa ha riservato due camere presso la clinica Sant'Anna di Sorengo, una per il parto ed una seconda per famigliari e guardie del corpo. Le stanze sono state occupate per qualche giorno, da inizio settimana, e nel frattempo sono già state liberate" scrive Rsi News. Fonti del Cremlino, inoltre, informano che il prossimo 16 marzo Putin sarà in Crimea per festeggiare "il ricongiungimento di questa terra alla Madre Patria" e che le sue condizioni di salute sono ottime.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marioangelopace

    13 Marzo 2015 - 18:06

    farsi i fatti propri no, eh?

    Report

    Rispondi

  • marino43

    13 Marzo 2015 - 16:04

    Non sperate in una uscita definitiva! Soggetti come lui e Berlusconi fanno parte di di quella flora che , come dice il vecchio adagio: l'erba carritava non muore mai! @@ zhoe248 @@ perchè non va in Russia? Troverebbe un clima democratico e di libertà a cui tanto anela. Osannerebbe un presidente più giovane del nostrano puttaniere e magari può trovare una nuova strada e alternative.

    Report

    Rispondi

  • marino43

    13 Marzo 2015 - 16:04

    Non sperate in una uscita definitiva! Soggetti come lui e Berlusconi fanno parte di di quella flora che , come dice il vecchio adagio: l'erba carritava non muore mai! @@ zhoe248 @@ perchè non va in Russia? Troverebbe un clima democratico e di libertà a cui tanto anela. Osannerebbe un presidente più giovane del nostrano puttaniere e magari può trovare una nuova strada un nuovo business.

    Report

    Rispondi

  • antari

    13 Marzo 2015 - 15:03

    peccato...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog