Cerca

Rivelazioni

Isis, il bimbo-boia ora ha un nome, è stato riconosciuto dai compagni di classe

Isis, il bimbo-boia ora ha un nome, è stato riconosciuto dai compagni di classe

Il boia-bambino, apparso recentemente in un video dell'Isis mentre uccide una presunta spia del Mossad è stato riconosciuto dai compagni di classe: si chiama Ryan ed è di Tolosa. La notizia è stata riferita dai media francesi anche se l'identificazione ufficiale è ancora in corso. Il ragazzino inoltre risultava essere assente da scuola a partire dall'11 marzo 2014, assenza che era già stata segnalata alle autorità. I compagni ora frequentano la scuola media Vauquelin, vicino al quartiere Bellefontaine dove è cresciuto il «killer di Tolosa», Mohammed Morah, che tre anni fa uccise 7 persone in diversi attacchi nel sud della Francia. Dopo la diffusione del video in cui il bambino uccide il 19enne palestinese, Muhammad Said Ismail Musallam, è emerso che l'altro jihadista presente nel filmato è stato identificato come Sabri Essid, fratellastro di Merah. Ryan potrebbe essere a sua volta figliastro Essid.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    31 Marzo 2015 - 14:02

    Ammazzarli da piccoli è sempre meglio perchè quando saranno grandi faranno ancora più ddanni.Estirpare il male dalla nascita.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    16 Marzo 2015 - 07:07

    Estirpare il male dalla radice

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    14 Marzo 2015 - 20:08

    I terroristi si estirpano sul nascere.....!

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    14 Marzo 2015 - 16:04

    Povero mondo occidentale rincoglionito!

    Report

    Rispondi

blog