Cerca

Doppia espulsione

Brescia, sospetto terrorista fermato dai Carabinieri: doveva lasciare l'Italia il mese scorso

Un pakistano di trent'anni, Ahmed Riaz, è stato fermato dai Carabinieri del Ros di Brescia con l'accusa di far parte di una rete terroristica. Il 30enne era già stato espulso lo scorso febbraio dal ministero dell'Interno.

Chi è - Riaz, conosciuto come Humayun, era già stato sospettato durante le indagini su pachistani appartenenti a network terroristici di cui faceva parte anche Resim Kastrati, già espulso dall'Italia per motivi di sicurezza dello Stato e prevenzione del terrorismo.

Espulsione - Stavolta Riaz sarà accompagnato fino al confine con il Pakistan per la seconda espulsione. È accusato di aver avuto contatti frequenti su social network con estremisti anti-occidentali con cui ha condiviso fotografie, video e altromateriale di ispirazione jihadista. Tra questi Resim Kastrati, kosovaro di 23 anni, residente nel Cremonese, espulso nel gennaio scorso, che era pronto a partire per combattere in Siria e arruolarsi nell'Isis e sui social network aveva esultato per la strage di Charlie Hebdo a Parig

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    18 Marzo 2015 - 19:07

    Forse era uno dei protetti di lady Parlamento, la Presidenta Boldrini. (Presidenta, mi raccomando).

    Report

    Rispondi

  • marari

    18 Marzo 2015 - 17:05

    Già espulso ma ancora libero sul nostro territorio. Nel volo di accompagnamento lanciatelo dal portellone.

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    18 Marzo 2015 - 17:05

    Fermato? avrei preferito leggere squartato e poi dato in pasto ai maiali.

    Report

    Rispondi

  • milibe

    18 Marzo 2015 - 17:05

    avrà goduto dei buoni uffici della boldrina per rimanere in Italia!

    Report

    Rispondi

blog