Cerca

I danni dei nazisti

Una coppia di tedeschi risarcisce alla Grecia una parte di debito della Germania

Una coppia di tedeschi risarcisce alla Grecia una parte di debito della Germania

Una coppia di turisti tedeschi in vacanza in Grecia ha versato la somma che gli spettava per risarcire il debito che la Germania ha  con lo stato di Alexis Tsipras. Ludwig Zaccaro e Nina Lange, pensionato e lavoratrice part- time, hanno scelto di estinguere a titolo personale e di tasca propria i debiti di guerra che i tedeschi hanno con la Grecia. La somma pro capite che ogni tedesco dovrebbe versare è pari a 875 euro. “Sono venuti nel mio ufficio dicendo di voler porre rimedio all’atteggiamento del governo tedesco – ha raccontato al Guardian Dimitris Kotsouros, sindaco della cittadina scelta dalla coppia perché prima capitale della Grecia nel diciannovesimo secolo. “Abbiamo donato la somma ricevuta a un’associazione di beneficenza locale” ha detto la coppia.

La storia di un debito - Uno dei pilastri della campagna politica di Tsiprasi era proprio la rivendicazione delle riparazioni di guerra mai versate dalla Germania. Questo perché secondo il Patto di Londra, la Germania divisa era stata esonerata dal pagamento del debito a data da destinarsi nel momento della sua riunificazione. In quel'occasione la Grecia si oppose all'accordo ma venne messa a tacere dagli Stati Uniti e dall'Alleanza, che non volevano rischiare lo scoppio di un nuovo conflitto. Il problema è che il riscatto alla Grecia non venne versato nemmeno dopo il 1990, quando si celebrò la riunione delle due Germanie. Nei documenti della riunificazione, infatti, non c'era nessun cenno all'accordo di Londra. 

Quando deve la Germania - Il premier Tsipras sostiene che la Germania ha l'obbligo morale di versare i 160 miliardi di euro per i danni subiti durante l'occupazione da parte del terzo Reich, dal 1941 al 1944. Si stanno avvertendo alcune aperture in questo senso, un piccolo esempio è proprio questa coppia, come anche la leader  dell’Spd Gesine Schwan, che ritiene imbarazzante il rifiuto della Germania "Le argomentazioni legali presentate dal governo non convincono e alimentano l'impressione negativa di una Germania che non vuole far fronte alle proprie responsabilità. E' stato possibile trovare una soluzione nei rapporti tra tedeschi e polacchi. Qualcosa di simile potrebbe essere fatto con la Grecia". In realtà la Germania non cede per paura di dover poi far fronte alle richieste degli altri stati con i quali ha debiti, come Francia, Italia e Polonia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mobydik

    07 Aprile 2015 - 15:03

    la Germania è la maggiore responsabile di un conflitto durato 30 anni con oltre 100 milioni di morti di tutte le nazioni coinvolte nei due conflitti. Oggi detta le nuove leggi economiche agli stessi paesi che occupò e distrusse : Deve pagare per questo ! Non può esistere un Europa libera sotto l'egemonia finanziaria della Germania e di chi ne interpreta il pensiero economico.

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    26 Marzo 2015 - 10:10

    La Germania avra' le sue colpe...ma se non era per questa Nazione e il lavoro che ha dato a noi del regno delle Due Sicilie ,mio padre e altri milioni di abitanti del Regno avrebbero fatto la fame...visto che la repubblica del centro-nord italia ha sempre fatto i LORO interessi !

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    21 Marzo 2015 - 17:05

    Tanto di cappello a quei due signori la visto che hanno pagato per altri tra l altro

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    21 Marzo 2015 - 16:04

    Dobbiamo tutti chiedere i danni, invece degli imbecilli hanno regalato anche il cambio a 1936,27.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog