Cerca

L'addio dello zar

Russia, Vladimir Putin: "Nel 2018 potrei non ricandidarmi al Cremlino"

Vladimir Putin

Nelle ultime settimane si sono rincorse parecchie voci sul conto di Vladimir Putin, dalle sue condizioni di salute e fino alle "stranezze" della figlia. E ora, sullo "zar", piomba un'altra pesante indiscrezione: tra tre anni abbandonerà il Cremlino? Più che un'indiscrezione: la conferma infatti arriva dal diretto interessato. Alla scadenza del suo mandato, nel 2018, il suo posto potrebbe essere preso da un altro. La questione della sua ricandidatura è stata affrontata martedì sera nel corso di un incontro con Simon Bartley, presidente di WorldSkills International, società che organizza i campionati mondiali di abilità professionale, per i quali si è candidata per il 2019 la città Kazan. Ma, si diceva: il possibile "passo indietro" di Putin. Nel corso del colloquio, mister Bartley ha spiegato che la candidatura di Kazan potrebbe beneficiare del desiderio di Putin di prendere parte alla cerimonia di apertura e chiusura dei campionati. Un assist, per lo zar, che ha letteralmente gelato il suo interlocutore: "L'evento di cui parliamo dovrebbe svolgersi nel 2019. Le elezioni presidenziali in Russia sono nel 2018. Non sono sicuro - ha proseguito - su chi sarà il capo di Stato russo, ma con piacere prenderà parte a questi eventi". Una frase chiarissima, quella delo zar. Fino ad oggi Putin non si era mai sbottonato sulla possibilità di candidarsi nel 2018 per quello che sarebbe il suo quarto mandato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    26 Marzo 2015 - 21:09

    Fuori dalle balle, subito!

    Report

    Rispondi

  • Vittori0

    25 Marzo 2015 - 11:11

    ..per il bene di tutti deve restare sino alle prossime elezioni USA.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    25 Marzo 2015 - 11:11

    Se la Russia sotto la sua guida arriverà indenne al 2018

    Report

    Rispondi

blog