Cerca

Lezione al centrodestra italiano

Francia, secondo turno amministrative: stravince l'Ump di Sarkozy, Hollande e socialisti demoliti. Marine Le Pen: "Front national al 40%"

Francia, secondo turno amministrative: stravince l'Ump di Sarkozy, Hollande e socialisti demoliti. Marine Le Pen: "Front national al 40%"

Ora è ufficiale: Nicolas Sarkozy è tornato. L'Ump, il partito conservatore dell'ex presidente francese, ha vinto il secondo turno finale delle elezioni locali transalpine. In attesa dei risultati definitivi, tutti gli exit poll assegnano a Sarkò tra i 66 e i 70 dipartimenti. Sconfitto, ma in crescita, il Front National di Marine Le Pen, che potrebbe aver ottenuto fino a due dipartimenti. Confermata la débacle dei socialisti di François Hollande, successore di Sarkozy all'Eliseo, già pesantemente battuti al primo turno e che ora dovrebbero perdere circa metà dei 61 dipartimenti guidati fino a oggi. "Questa sera la destra repubblicana ha vinto le elezioni dipartimentali, è incontestabile. La sinistra, troppo dispersa, troppo divisa al primo turno, è in netto regresso", è l'autocritica del premier Manuel Valls.

Sarkozy: "I francesi hanno mandato a casa Hollande" - Esulta, come ovvio, Sarkozy che ora punta forte a tornare di nuovo presidente: "L'alternanza è ormai avviata e niente la fermerà". "E' il risultato della campagna attuata da mesi dai candidati. Questo risultato supera di gran lunga le considerazioni locali. Il disconoscimento nei confronti del potere è senza appello. Mai un potere in carica aveva suscitato una tale sfiducia. E' un fallimento a tutti i livelli", è l'attacco del leader dell'Ump a Hollande. "Senza unità, niente sarà possibile in futuro - ha proseguito l'ex presidente -. Accelereremo la preparazione di un progetto realistico. Si apre una nuova tappa. Rinasce la speranza per la Francia. So che il cammino sarà lungo e difficile".  Nicolas si prepara per l'Elliseo ma sua moglie Carla Bruni si mette di traverso perché preferirebbe che suo marito stesse con la famiglia.

La Le Pen: "Front National al 40%" - Soddisfatta, nonostante tutto, anche la Le Pen: "Il secondo turno vede una forte progressione del Front National. Siamo intorno al 40%. Dei risultati in progressione molto alta. Partivamo con molto svantaggio, un solo eletto uscente su 4mila... A questo si è aggiunta una campagna amara". "L'obbiettivo si avvicina - conclude la leader della destra anti-euro francese -: arrivare al potere. Disponiamo ormai di una moltitudine di eletti locali dappertutto in Francia, che aiuteranno nelle vittorie future". Quello del secondo turno, avverte, è un "risultato eccezionale, sarà la base delle vittorie di domani".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    31 Marzo 2015 - 13:01

    è come sospettavo Le Pen con il 40% non può aver preso solo 2 dipartimenti Salvini precisa il FN ne ha presi bensì 62, c'è una bella differenza caro Libero, quasi quanti Sarkozy. A questo punto sospetto pure che in realtà la percentuale del FN Le Pen sia stata maggiore, il primo partito della Francia ma non doveva accadere. Dietro la conclamazione della vittoria dell'UMP c'è l'ordine dell'Ue.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    30 Marzo 2015 - 19:07

    Non conosco il criterio di assegnazione dei seggi che vige in Francia per queste elezioni "Dipartimentali". Ma ho un esempio interessante, VAUCLUSE: FN 39,50%, 6 eletti; UMP 15,50%, 8 eletti; PS 12,80%, 6 eletti. Con molto meno della metà dei voti, il partito di Sarkozy ha 2 eletti in più rispetto al FN; non parliamo del PS, stesso numero di eletti con solo un terzo dei voti. Allora?

    Report

    Rispondi

  • RULI5646

    30 Marzo 2015 - 19:07

    Io pensavo che gli Elettori più COGLIONI fossero concentrati in Italia. Ma dopo i risultati Francesi vedo che c'è chi sta molto peggio di noi. Complimenti... e dopo Sarkò eleggete pure a Karlà .... non ve ne pentirete ! E' intelligente quasi quanto la Litizzetto !!!!!

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    30 Marzo 2015 - 18:06

    In Francia, come in Italia, chiunque vada al potere è un disastro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog