Cerca

Debiti e sanzioni

Alexis Tsipras vola da Vladimir Putin per parlare di Europa: ecco cosa c'è dietro la nuova alleanza

Alexis Tsipras vola da Vladimir Putin per parlare di Europa: ecco cosa c'è dietro la nuova alleanza

Lo stesso giorno in cui i viceministri delle Finanze dei paesi dell'Eurozona hanno convocato una riunione d'emergenza per discutere del "caso Grecia" in vista della data (9 aprile) entro la quale Atene dovrà rimborsare 450 milioni di euro del Fondo Monetario Internazionale, il premier greco Alexis Tsipras volerà a Mosca per incontrare il presidente russo Vladimir Putin. Il vertice fissato per l'8 aprile, rivela un portavoce del Cremlino, avrà come tema centrale le sanzioni decise dall’Unione europea contro la Russia. Mosca punterebbe infatti sull’aiuto di Atene per convincere Bruxelles a boicottarne il rinnovo previsto per maggio visto che in sede di Consiglio Ue serve l'unanimità.

L'obiettivo di Atene - Da parte sua Tsipras non chiederà aiuti, assicura il portavoce, ma sicuramente cercherà di portare a casa una sponda ad est per eventuali aiuti sotto forma di investimenti diretti in Grecia. La stessa tecnica usata con i cinesi che hanno già annunciato investiranno in infrastrutture e nel settore turistico. Accordi che, rivela Affari Italiani, hanno fatto sbottare Manfred Weber, eurodeputato tedesco e presidente dei popolari europei al Parlamento di Strasburgo, che ha chiesto a Tsipras di “smettere di flirtare con Mosca e Pechino”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • graziac2000

    06 Aprile 2015 - 16:04

    Si sta delineando la nascita di un nuovo asse: Russia, Cina, Grecia e altri stati d'europa, euroscettica? Se per certi versi potrà apparire uno scenario inquietante, per altri, sembra aprire nuove prospettive e speranze rispetto alla reltà attuale, nella quale, per loro unico loro interesse, spadroneggiano USA e Germania! Comunque vada, rimescolare le carte non guasta...!!

    Report

    Rispondi

  • vladi.b

    05 Aprile 2015 - 20:08

    Le sanzioni alla Russia sono una grande cretinata voluta da obama.-Gli ingenui europei lo hanno seguito tirandosi la zappa sui piedi.- Se il guerrafondaio, sulla questione Ucraina, è Putin, perchè obama ha fornito ultimamente a Kiev una quantità di mezzi corazzati e armi varie??? Forse perchè è un pacifista????

    Report

    Rispondi

  • Vittori0

    05 Aprile 2015 - 19:07

    Tsipras dovrebbe prendere una decisione precisa.Uscire dall'UE e dalla Nato e dare i suoi porti a chi è capace di aiutare veramente la GRECIA!

    Report

    Rispondi

  • carlostef

    04 Aprile 2015 - 21:09

    Ha ragione Tsipras basta con un'Europa Germano centrica

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog