Cerca

Malattia letale

I guerriglieri dell'Isis colpiti da leishmaniosi

I jihadisti dello Stato Islamico in Siria sono stati colpiti dalla leishmaniosi, malattia letale se non curata. Lo riporta il quotidiano britannico The Mirror,  sottolineando che l’infezione si sta propagando rapidamente tra i tagliagole islamici per via  delle scarse condizioni di igiene e finora ha colpito 100mila persone. Il numero maggiore di casi è stato registrato a Raqqa. La forma più grave della malattia, quella viscerale, coinvolge diversi organi interni dell'addome e, se non curata adeguatamente, risulta letale nel 75-95% dei casi. Se curata può condurre comunque a morte nel 5% dei casi osservati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    05 Dicembre 2015 - 08:08

    Lo vuole il profeta!

    Report

    Rispondi

  • cubillas

    07 Aprile 2015 - 11:11

    Facciamo sparire immediatamente gli antimoniali

    Report

    Rispondi

  • soter66

    07 Aprile 2015 - 10:10

    Lasciamoli senza medicine e che crepino insieme alla loro ignoranza e malvagità.

    Report

    Rispondi

    • cane sciolto

      04 Dicembre 2015 - 23:11

      Come non condividere con soter66.

      Report

      Rispondi

  • clashofclansmauro

    07 Aprile 2015 - 02:02

    Ottima notizia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog