Cerca

L'accordo

Panama, la storica stretta di mano tra Obama e il presidente cubano Raul Castro

Panama, la storica stretta di mano tra Obama e il presidente cubano Raul Castro

Ieri sera il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e quello di Cuba Raúl Castro si sono salutati e stretti la mano all'apertura del VII Summit delle Americhe in corso a Panama. Un momento importante, che fa seguito al bilaterale avvenuto ieri tra il segretario di Stato Usa John Kerry e il ministro degli Esteri cubano Bruno Rodriguez. E che sarà seguito oggi da un incontro storico tra i leader dei due Paesi, il primo confronto di persona tra presidenti di Usa e Cuba in oltre cinquant'anni. Obama e Castro annunciarono lo scorso 17 dicembre uno storico accordo per iniziare il processo di ripresa delle relazioni diplomatiche che dovrebbe culminare con la riapertura delle ambasciate a Washington e L'Avana. Anche  il Papa Francesco si è fatto presente all'apertura del Vertice delle Americhe tramite una lettera nella quale ha ricordato quanto siano importanti "gli sforzi fatti per aprire ponti e canali di comunicazione". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • egenna

    12 Aprile 2015 - 09:09

    Due mascalzini che si prendono per i fondelli l'un l'altro. Cordiali saluti

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    11 Aprile 2015 - 14:02

    Barak Hussein Obama (nomina sunt omina) è il peggiore Presidente USA dopo Kennedy. JFK credeva che con 1500 uomini si potesse determinare la sollevazione del popolo cubano contro il rivoluzionario Fidel: è finita con la Baia dei Porci, che ha regalato 50 anni di comunismo sovietico nel centro del Golfo del Messico. Obama ha tolto l'embargo e smantellerà Guantanamo, e così completerà l'opera. Amen

    Report

    Rispondi

blog