Cerca

Omicidio passionale

Russia, ucciso dopo l'amplesso dalla moglie per una parola di troppo

Russia, ucciso dopo l'amplesso dalla moglie per una parola di troppo

Anatoly, 47enne russo è stato accoltellato al petto 100 volte dalla consorte Svetlana Ilvina. Il motivo? Averla chiamato Olga, il nome dell'ex, mentre facevano sesso. A riportare la storia avvenuta in Russia è il Mirror. La donna avrebbe aspettato che il marito si fosse addormentato e poi lo avrebbe colpito al cuore con un coltello che teneva sopra al comodino.Dopo averlo ucciso ha chiamato la polizia e ha confessato: "Stavamo facendo l'amore e Anatoly mi ha chiamata con il nome della sua ex. Non potevo perdonarlo, per questo l'ho ucciso", ha detto agli agenti. Ora la donna è stata condannata all'ergastolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasesp74

    12 Aprile 2015 - 22:10

    Attenti.....ma sbagliare il nome della partner!

    Report

    Rispondi

  • marioangelopace

    11 Aprile 2015 - 16:04

    Passionale...

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    11 Aprile 2015 - 15:03

    Un'altra fuori di testa. Talvolta chiamo mia figlia con il nome di mia sorella più piccola, devo avere paura?

    Report

    Rispondi

blog