Cerca

La scelta storica

Vaticano, Papa Francesco canonizza le prime sante nate in Palestina

Vaticano, Papa Francesco canonizza le prime sante nate in Palestina

Papa Francesco ha proclamato sante, in piazza San Pietro, 4 suore, delle quali solo una è italiana: la religiosa napoletana madre Maria Cristina Brando, (1856-1906), fondatrice delle Suore Vittime Espiatrici di Gesù Sacramentato, un istituto molto radicato sul territorio della Campania ma presente anche in altre regioni e in diversi paesi. Delle altre tre una è francese, Giovanna Emilia De Villeneuve (1811-1854), religiosa, fondatrice della Congregazione delle Suore dell’Immacolata Concezione di Castres, e le altre due sono palestinesi, Maria Cristina Maria Alfonsina Danil Ghattas (1843-1927), religiosa, Fondatrice della Congregazione delle Suore del Rosario di Gerusalemme; Maria di Gesù Crocifisso (al secolo: Maria Baouardy), (1846-1878), monaca Professa dell’Ordine dei Carmelitani Scalzi: si tratta delle prime sante palestinesi dell’epoca moderna e il piazza San Pietro sono presenti oltre 2000 fedeli giunti dalla Terra Santa, con il patriarca di Gerusalemme Twal e il presidente palestinese Abu Mazen. È rappresentato per l’occasione anche il governo israeliano. Ma la stragrande maggioranza dei partecipanti al rito sono di Napoli e delle altre diocesi campane, accompagnati dal cardinale Crescenzio Sepe. Il governo italiano è rappresentato dal sottosegretario alla presidenza del Cosiglio, Claudio De Vincenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • opinione-critica

    18 Maggio 2015 - 19:07

    Viviamo in un periodo nel quale i santi abbondano, le persone normali sono sempre meno, i cristiani sono sempre meno nella palestina di Abu Mazen e il papa lo bacia. Si tratta di alta diplomazia o alta coglioneria?

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    17 Maggio 2015 - 20:08

    Se c'era anche il doppiogiochista Abu Mazen possiamo stare tranquilli. Finge di adoperarsi per la pace tra Palestinesi ed Israele mentre in realtà sostiene i terroristi di Hamas. Perché buon sangue non mente. Sono sorpreso che la sinistra non abbia ferocemente protestato per la presenza di una delegazione dei "macellai" israeliani: che ci stavano a fare se le due Sante sono Palestinesi?

    Report

    Rispondi

blog