Cerca

Scenari da incubo

Operazione Balltops, venti di guerra in Europa: l'esercitazione-monstre degli Stati Uniti in Svezia (contro la Russia)

Operazione Balltops, venti di guerra in Europa: l'esercitazione-monstre degli Stati Uniti in Svezia (contro la Russia)

Venti di guerra soffiano sull'Europa, teatro di una sorta di nuova guerra fredda che vede contrapposti sempre Russia e Stati Uniti, con Mosca che mostra i muscoli al Vecchio Continente, rispondendo alle esercitazioni a stelle e strisce mobilitando aerei da combattimento e soldati pronti "a rispondere a ogni eventuale attacco", dice il Cremlino. Uno scenario da incubo, ricostruito nel dettaglio dal Corriere della Sera, che spiega come Washington sia pronta a schierare gli intramontabili Buff, i bombardieri strategici B-52, usati dal Vietnam al conflitto (strisciante) coi sovietici, dalla battaglia a Saddam Hussein e fino alla caccia a Osama Bin Laden. E ora, i B-52, arrivano in Europa per dare un segnale chiaro, molto chiaro, a Vladimir Putin.

Allarme rosso a giugno - Da lunedì, infatti, la Nato opera nell'Artico con 150 aerei. Si tratta di missioni di addestramento per testare le difese con il coinvolgimento di molti Paesi, sia quelli membri dell'alleanza sia quelli neutrali, come la Svezia. In risposta, come detto, il ministro della Difesa russo ha organizzato esercitazioni-monstre, con centinaia di mezzi. Secondo le informazioni di intelligence, la Russia potrebbe lanciare missili da crociera contro bersagli in mare. Ma questo sarebbe nulla, a confronto di ciò che si potrebbe vedere dalla prima metà di giugno nell'area scandinava. Già, perché fonti Usa hanno confermato al Corsera che un paio di B-52 partiranno da una base nel Mid-West degli States e raggiungeranno uno spazio di mare al largo delle coste svedesi, dove sganceranno grappoli di mine navali.

Operazione "Balltops" - Con i B-52, la Casa Bianca, sfodera un'arma strategica, stagionata ma sempre minacciosa e letale. Un'iniziativa strategica, quella degli Usa e della Nato, legata alle possibili intrusioni dei russi a bordo dei sottomarini in territori nei quali non potrebbero navigare. Presenze recentemente denunciate proprio da Stoccolma (si comprende, dunque, perché ora la Svezia si "schieri) e poi ridimensionate. Un'area, quella delle coste svedesi, che pare essere la (nuova) frontiera della (nuova) guerra fredda. L'operazione ha un nome, la manovra "Balltops", e uno degli obiettivi della simulazione sarà respingere un'invasione sul fronte sud-svedese, appunto. Una manovra da record: coinvolge 50 navi da guerra, altrettanti aerei e 4.500 militari. Una manovra che verrà seguita da vicino dalle forze russe, sempre più presenti e minacciose ai bordi dei territori occidentali (come certificato dalle decine di avvistamenti degli aerei Nato).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cartonito

    14 Giugno 2015 - 14:02

    Pure questa volta aveva ragione SILVIO quando disse di Obama appena eletto ,giovane ,alto e abbronzato .

    Report

    Rispondi

  • lallo11

    04 Giugno 2015 - 11:11

    ma è mai possibile che nessuno riesca a fermare questo squilibrato colorato guerrafondaio? ma cosa sta diventando l'amerika, una nazione di pazzi suicidi? ma non si rendono conto che l'Europa non è affidabile come alleato, e che in caso di guerra la Russia sarebbe fiancheggiata da Cina, India, Iran? Sarebbe una guerra persa in partenza per gli yankee che non sono abituati ad avere le bombe in casa

    Report

    Rispondi

  • marco53

    31 Maggio 2015 - 16:04

    Obama è un comunista, quindi un reale pericolo per il mondo. Il grave è che il comunista ora è nel posto sbagliato! Non più in Russia, ma negli USA, ed è a capo della più grande potenza, almeno per ora. Obama è il vero pericolo per il mondo, un comunista, alleato e santo protettore dell'Islam, terroristi compresi. Spero che il mondo se ne liberi al più presto, prima che ci porti allo sfascio.

    Report

    Rispondi

  • JamesCook

    30 Maggio 2015 - 10:10

    I coglioni che credono a questi articoli sono considerati incapaci di intendere e volere, pensano, credono di contare qualche cosa invece sono ignoranti come le capre!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog