Cerca

Occhio per occhio

Siria, un combattente cristiano cattura un membro dell'Isis e lo decapita per vendetta

Siria, un combattente cristiano cattura un membro dell'Isis e lo decapita per vendetta

La barbarie della decapitazione non appartiene solo ai combattenti dello Stato islamico. Secondo quanto riferito dall’Osservatorio siriano per i diritti umani un combattente cristiano ha catturato e tagliato la testa a un jihadista dell’Isis.

La vendetta - Il gesto è stato fatto per vendicare le centinaia di persone uccise dal Califfato nel nord-est della Siria, ed è avvenuto nella provincia di Hasakeh, dove l’Isis ha occupato vaste aree di campagna. Come scrive il Guardian il combattente cristiano, membro di una comunità assira di minoranza, ha trovato il combattente nel villaggio di Tal Shamiram. Secondo il portavoce dell'Osservatorio, Rami Abdel Rahman, "lo ha preso prigioniero e quando ha scoperto che era un membro dell’Isis lo ha decapito per vendicarsi degli abusi commessi dal gruppo nella regione". Il soldato cristiano stava combattendo nelle fila delle forze curde che all'inizio di questo mese hanno scacciato lo Stato islamico da più di una dozzina di villaggi assiri. L’Isis ha effettuato un'ondata di abusi nelle aree che controlla sia in Siria che in Iraq, tra cui decapitazioni pubbliche, esecuzioni di massa, riduzioni in schiavitù e stupri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Florian

    01 Giugno 2015 - 10:10

    Onore ai combattenti che non porgono l'altra guancia, onore ai guerrieri, uomini e donne, cristiani.

    Report

    Rispondi

  • cosimo.pompadoro@fastwebnet.it

    cosimo.pompadoro

    31 Maggio 2015 - 11:11

    ha fatto benissimo! occhio per occhio, in questo caso testa per testa. chi ha decapitato il terrorista dell'Isis è un cristiano? e allora doveva porgere l'altra guancia o, visto il fatto, la testa?

    Report

    Rispondi

  • jerico

    31 Maggio 2015 - 10:10

    Il soldato cristiano,non ha fatto altro che applicare la legge evangelica(o se volete biblica), ''chi di spada ferisce ,di spada perisce'',non è il caso di scandalizzarsi!

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    31 Maggio 2015 - 10:10

    Era ora, che incominciassero a provare le conseguenze di quello che causano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog