Cerca

La follia

Virginia, l'amica confessa di non essere lesbica: lei la uccide per la delusione

Virginia, l'amica confessa di non essere lesbica: lei la uccide per la delusione

Per l'amica era solo un gioco, ma per lei era doveva essere solo vero amore. Una studentessa 21enne della Virginia, negli Stati Uniti, Jessica Michelle Ewing, è stata condannata a 45 anni di carcere per aver ucciso una sua amica durante un rapporto sessuale. La Ewing era convinta che il sentimento che provava per l'amica fosse ricambiato, ma lei proprio durante l'amplesso le ha confessato di essere ancora convintamente eterosessuale e di voler soltanto sperimentare un rapporto lesbico. A quel punto la Ewing ha avuto una reazione incontrollata, ha messo le mani attorno al collo dell'amica e l'ha soffocata. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver sentito urlare dalla camera dove erano le due ragazze e la Ewing per non creare sospetti aveva cercato di nascondere il corpo. La polizia però ha ritrovato la ragazza senza vita e nuda sul sedile posteriore della sua auto, tre giorni dopo la morte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog