Cerca

Situazione paradossale

Ignazio Scaravilli liberato dai jihadisti ma ostaggio del governo libico

Ignazio Scaravilli liberato dai jihadisti ma ostaggio del governo libico

La situazione è paradossale. Ignazio Scaravilli, riporta l'Huffington Post, sarebbe stato liberato dai jihadisti ma sarebbe ora in ostaggio del governo libico. Il medico catanese di 68 anni sequestrato in Libia il 6 gennaio scorso sarebbe da una settimana nelle mani delle autorità di Tripoli che in cambio del suo rientro avrebbero preteso dall'Italia il pieno riconoscimento politico del governo filo-islamico al pari di quello che Roma ha concesso al governo di Tobruk guidato da Abdullah al-Thani. 

Secondo le prime e poche informazioni Scaravilli - che sarebbe in buone condizione di salute - è stato liberato dopo un blitz della polizia nel luogo in cui era tenuto prigioniero. Poi è stato portato in una caserma delle milizie islamiche nella capitale dove tuttora si trova. Insomma, il medico sarebbe quindi di nuovo in ostaggio mentre la Farnesina è ancora al lavoro alla ricerca di una via d'uscita che consenta il suo ritorno in Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog