Cerca

Pirati informatici

Guerra Usa-Cina, gli hacker di Pechino hanno violato i dati di Cia e Difesa

Guerra Usa-Cina, gli hacker di Pechino hanno violato i dati di Cia e Difesa

Mentre gli Usa stanno preparando grandi manovre militari in Europa dell'Est come "deterrente" contro l'espansionismo della Russia, il Pentagono deve fare i conti con una guerra più subdola, ma altrettanto letale: quella informatica. Il nemico stavolta non è Putin, ma la Cina. Come riporta il Corriere della Sera, l'attacco degli hacker rivelato nei giorni scorsi è stato molto, molto più grave di quanto apparso in un primo momento. Non 4 ma 14 milioni di file sono stati "rubati" dai cinesi, che hanno violato il database di funzionari dell'amministrazione in cui sono contenuti informazioni riservate, coinvolgendo dunque agenti di Cia, Nsa e Difesa. Nelle mani di Pechino potrebbero dunque essere finiti dati sensibili come identità degli agenti, dei loro familiari, della rete di contatti anche all'estero. Un colpo durissimo per lo spionaggio americano ma anche per il sempre più fragile sistema di sicurezza dell'America di Barack Obama

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frabelli

    14 Giugno 2015 - 21:09

    Giusto che il peggior presidente degli USA venga sommerso da una marea simile.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    14 Giugno 2015 - 17:05

    Purtroppo è quella l'intelligenza degli Old Ben.

    Report

    Rispondi

  • al59ma63

    14 Giugno 2015 - 15:03

    togliete dai coglioni obama...stiamo tornando indietro

    Report

    Rispondi

  • massimo63

    14 Giugno 2015 - 13:01

    Credete alle balle di nazi Obama?

    Report

    Rispondi

blog