Cerca

In Brasile

Il cannibale che macinava le vittime e ci faceva torte salate

Il cannibale che macinava le vittime e ci faceva torte salate

Non viene da qualche sperduta tribù che mai ha avuto contatti con l'Occidente. Nè da un film di Jonathan Demme. Viene invece dal (più o meno) civilizzato Brasile, ha 54 anni e per molti di quegli anni ha mangiato carne umana. Un cannibale. La sua storia, ripresa da dagospia.com, l'ha raccontata il "Daily Mail". Hannibal Lecter, in confronto a lui, era un agnellino. Jorge Beltrao Negromonte si è reso protagonista di crimini che definire orrendi è poco. Era solito, dopo averle uccise, macinare le sue vittime e ci farciva le torte salate che poi vendeva a ignari clienti per le strade di Guaranhuns, nel nord del Brasile. Una volta ammazzò una donna davanti alla figlia di 18 mesi e il giorno dopo le servì la sua carne per pranzo. Ex professore universitario, oggi si trova in carcere dove resterà per altri vent'anni. Da tre anni, invece, non mangia più carne umana. Davanti ai giudici si è giustificato dicendo che uccideva solo donne che avrebbero dato al mondo farabutti o ladri. Divorando la loro carne, si purificava poi dal peccato di omicidio. "E' un bene che io sia qui dentro - ha detto - è per la sicurezza delle persone, perchè se uscissi oggi potrei rifarlo". Basteranno vent'anni di carcere per renderlo inoffensivo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    18 Giugno 2015 - 09:09

    buttatelo nella porcilaia, così che anche i porci andranno in paradiso.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    18 Giugno 2015 - 06:06

    Una palla in fronte e tanti saluti

    Report

    Rispondi

  • Gianna1

    18 Giugno 2015 - 00:12

    Solo 20 anni a un criminale di questa fatta? quasi peggio che in Italia.

    Report

    Rispondi

blog