Cerca

Cervelli in fuga

Malta, volevano fermare l'aereo sulla pista: arrestati due turisti italiani

Rischiavano di perdere l'aereo per tornare a casa, così hanno pensato bene di invadere la pista dell'aeroporto e fermare l'aereo a bracciate. L'idea geniale è venuta in mente a due ragazzi italiani subito arrestati dalla polizia di Malta, Matteo Clementi di 26 anni ed Enrica Apollonia di 23. I problemi per i due sono cominciati da poche ore prima della partenza del volo, quando sono rimasti bloccati nel traffico per quasi due ore. Arrivati al gate, hanno scoperto che l'imbarco era chiuso e in pieno giorno, alle 12.30, i due sono riusciti indisturbati a trovare una porta di emergenza che li ha portati direttamente sulla pista intenzionati a piazzarsi davanti al Boeing 737 della Ryanair e fermarlo agitando le braccia al cielo proprio nel momento in cui i motori guadagnavano potenza. In pochi minuti la polizia li ha bloccati, scrive il Times of Malta, e se già non bastava la figuraccia mondiale, in tribunale la coppia ha provato ad arrampicarsi sugli specchi con la difesa del secolo: dovevano tornare per forza a casa perché era il compleanno della ragazza e "voleva passarlo in famiglia". La festicciola invece ha dovuto passarla in cella almeno per una notte. Rischiavano due anni di prigione, ma alla fine il giudice li ha "graziati" con 2.329 euro di multa (pagabili a rate) e soprattutto la libertà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubidoc

    ubidoc

    18 Giugno 2015 - 18:06

    Da Lecce a Malta per fare una figuraccia di m...a.

    Report

    Rispondi

blog