Cerca

Gesto folle

Austria, uomo bosniaco con Suv contro la folla nel centro di Graz: tre morti, 34 feriti

Austria, uomo bosniaco con Suv contro la folla nel centro di Graz: tre morti, 34 feriti

Terrore nel centro di Graz, in Austria, dove un uomo si è lanciato "volontariamente" a tutta velocità alla guida di un Suv sulla folla, uccidendo tre persone e ferendone altre trentaquattro, di qui almeno 10 in pericolo di vita. Il folle è stato arrestato, non prima di aver minacciato gli agenti con un coltello. I morti sono un motociclista, una donna di mezza età che stava in bicicletta e un bambino di 7 anni.

L'evento - L'uomo è un 26enne austriaco di origini bosniache e la polizia austriaca, riferiscono i media locali, ha comunque escluso le finalità terroristiche mentre il governatore del Land, Hermann Schützenhöfer, ha parlato dell’atto di uno "squilibrato mentale". Il mezzo si è lanciato a 100 chilometri all’ora contro le persone di passaggio nell’area pedonale della città, quando erano le 12.30 e il sindaco della città, Siegfried Nagl, presente per caso al momento dello schianto, ha garantito che non si è trattato di un incidente. "Il conducente - ha spiegato al periodico Kleine Zeitung - ha investito deliberatamente i pedoni, io stesso ho visto come colpiva una donna". "La gente urlava e correva a rifugiarsi nei negozi", spiegano alcuni testimoni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    08 Luglio 2015 - 19:07

    cittadino austriaco, quindi non devono rendere a nessuno, giustiziatelo in Piazza davanti alla gente. Che sia da esempio. Altro che democrazia e no pena di morte.

    Report

    Rispondi

blog