Cerca

Orban, linea dura

Immigrazione, schiaffo dell'Ungheria all'Unione Europea: sospeso il regolamento di Dublino: "Non accogliamo richiedenti asilo"

Immigrazione, schiaffo dell'Ungheria all'Unione Europea: sospeso il regolamento di Dublino: "Non accogliamo richiedenti asilo"

L'Ungheria ha annunciato la sospensione dell'applicazione delle regole Ue, il cosiddetto Regolamento Dublino, che prevedono che il Paese debba accogliere i richiedenti asilo che hanno fatto ingresso in Europa attraverso l'Ungheria e che poi abbiano viaggiato in altri stati membri. Secondo quanto riferito da un portavoce del governo e riportato dalla Bbc, Budapest ha preso la decisione a causa del numero eccessivo di immigrati illegali che peserebbe sulle proprie strutture di accoglienza.

La nuova sfida alle regole Ue giunge a pochi giorni di distanza dall'annuncio del governo nazionalista del premier Viktor Orbán di un piano per la costruzione di un muro lungo il confine con la Serbia per impedire l'accesso di immigrati illegali. Secondo le autorità ungheresi, quest'anno avrebbero fatto ingresso illegalmente nel Paese oltre 60mila migranti. "L'Ungheria ha usato tutte le capacità a sua disposizione", ha affermato un portavoce del governo. "La situazione - ha aggiunto - richiede di agire in fretta; in questa escalation l'Ungheria deve muoversi un passo avanti alle decisioni della Ue".

A seguito dell'annuncio la Commissione europea ha chiesto immediati chiarimenti al governo ungherese. Una portavoce della Commissione ha riferito che il governo ungherese ha giustificato la sospensione del regolamento sui richiedenti asilo per "ragioni tecniche". In base alle regole, la responsabilità di esaminare le richieste di asilo presentate dai migranti ricade sul Paese nel quale questi hanno fatto il loro primo ingresso in Europa. Se i migranti si recano in un altro Paese membro della Ue possono quindi essere rimandati nel Paese di ingresso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spiva

    25 Settembre 2015 - 11:11

    ho grande ammirazione per l'ungherese l'unico paese che ha capito.forza Ungheria

    Report

    Rispondi

  • marco.cav

    24 Giugno 2015 - 19:07

    Fanno bene. Solidarietà e collaborazione tra stati europei sì ma no al superstato europeo.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    24 Giugno 2015 - 17:05

    Se non riusciamo a mandarli in europa (di merda) dobbiamo confinare tutti i clandestini e gli zingari nell'isola di Pianosa e intorno far pascolare squali tigre.

    Report

    Rispondi

  • carlamasel

    24 Giugno 2015 - 13:01

    mio figlio in ungheria da oltre 15 anni .Quanta povertà fuori dai centri,ma quanta dignità.un piacere girare e non vedere tutta questa gentaglia che sputa in terra e vive da parassita.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog