Cerca

La voce dell'Ue

Grecia, il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker sulla rottura delle trattive: "Grecia fuori dall'Ue non è un'opzione"

Grecia, il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker sulla rottura delle trattive: "Grecia fuori dall'Ue non è un'opzione"

Non vuole parlare di ricatto Jean-Claude Juncker, ma rinfaccia al presidente della Grecia Alexis Tsipras di aver portato avanti una campagna di insulti e minacce che hanno portato alla rottura delle trattative europee. Anzi rincara il presidente della Commissione europea: "Mi sento tradito perché non si sono presi in considerazione gli sforzi personali e degli altri. Sono rammaricato, rattristato: in una sola notte la coscienza europea ha preso una batosta e la buona volontà è evaporata. Ancora venerdì - ha ricordato Juncker - dopo mesi e mesi di discussioni e di dibattiti eravamo determinati e pazienti nel lavorare al miglior accordo possibile, ma è arrivata la rottura del tavolo da parte del governo greco e l'annuncio del referendum"

La voce del padrone - Di fatto contemporaneamente alla conferenza stampa del capo dell'Ue, anche la cancelliera tedesca Angela Merkel ha commentato la situazione greca davanti ai rappresentanti della Cdu, con toni ben meno concilianti del lussemburghese: "Se l'euro fallisce, fallisce l'intera Unione europea. Se perdiamo la capacità di trovare compromessi - ha aggiunto - allora l'Europa si perde".  E ancora: "L’Europa vive della capacità di trovare accordi. Solidarietà e sforzi individuali sono le fondamenta su cui lavoriamo insieme". La Cancelliera ha poi parlato della decisione della Grecia di indire un referendum sulla proposta dell'Eurogruppo: "E' un diritto legittimo della Grecia e il risultato «sarà rispettato". Ma poi arriva la bacchettata: "E' altrettanto legittimo da parte degli altri 18 paesi dell’eurozona avere una reazione e questi hanno deciso di non prorogare il programma, ma di farlo scadere al momento previsto, ovvero alla mezzanotte di domani". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco53

    30 Giugno 2015 - 02:02

    Nella foto, Junker sta salutando la Merkel, alla maniera del Furher!

    Report

    Rispondi

  • marco53

    30 Giugno 2015 - 02:02

    Speriamo veramente che crolli tutta l'Europa. Sarebbe la nostra salvezza.

    Report

    Rispondi

  • honhil

    29 Giugno 2015 - 17:05

    Questa è l’Ue. Un pentola in ebollizione senza una valvola di scarico, della quale gli euro-burocrati si servono per portare avanti le proprie ambizioni. Così si arriva al punto di rottura, per non aver saputo ‘trovare un compromesso’. Un non senso, per una labirintica Ue che del compromesso ne ha fatto la sua bussola.

    Report

    Rispondi

  • Italotrend

    29 Giugno 2015 - 16:04

    Forza Merkel!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog