Cerca

Nel libro Cabin Fever

Sesso in volo: le memorie dell'hostess porcella

Sesso in volo: le memorie dell'hostess porcella

Autrice di Cabin Fever, libro-memoriale che raccontava di sesso orale il volo, ora Mandy Smith, ex hostess di una hostess della “Virgin Atlantic”, torna sull'argomento attraverso un'intervista al New York Post. «Più di una volta, i passeggeri mi hanno infilato la mano sotto la gonna e, quando si sono spente le luci, li ho visti masturbarsi mentre gli altri dormivano. Io stessa ho fatto sesso con il mio fidanzato-pilota nella cabina di un Cessna. Il mio corpo era come un pannello solare erotico, si caricava con l’energia del sole e i miei ormoni non facevano che urlare “prendimi”. Ho avuto anche un’avventura con un miliardario arabo sul volo per Dubai". La Smith stila anche una classifica dei passeggeri migliori e di quelli peggiori. Che sono quelli della Premium Economy: "Un uomo mi tirò la pizza in faccia perché non la riteneva abbastanza buona per suo figlio, un altro si sbaciucchiava con una passeggera in prima classe, mentre la moglie stava seduta in seconda. La madre di una famosa star americana diede una testata ad una mia collega, dopo aver ingurgitato un mix di alcool e sonniferi. Le spaccò il naso e non si scusò neppure".

Vip e festini - L'autrice, oggi sposata e madre di una bambina, prima di ritirarsi da quel lavoro "faticoso", ricorda che "dai Caraibi al Sudafrica, avevo un uomo in ogni aeroporto. Il mio posto preferito era un club delle Barbados pieno zeppo di fusti. Una sera ho portato un’intera squadra di rugby nella stanza della mia collega e la vasca da bagno ha ceduto perché eravamo in troppi. Portavo sempre degli accessori erotici con me, la mia valigia era un “sex shop” itinerante". E ancora: "Ho anche partecipato a feste con Richard Branson e Ronan Keating. Alla festa nella villa di Richard lo champagne si sprecava, mi ubriacai con un mix di vodka e Rull. Alla fine del weekend ogni ospite ricevette una borsa piena di preservativi". Adesso la Smith ha cambiato lavoro. Probabilmente meno divertente

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog