Cerca

Per depressione

Eutanasia a una ragazza di 24 anni: il caso sconvolge il Belgio

Eutanasia a una ragazza di 24 anni: il caso sconvolge il Belgio

Un nuovo caso di eutanasia scuote il Belgio, e il mondo intero. Una depressione che non le lascia tregua da quando era una bambina e il desiderio di mettere fine alla propria vita che l'ha accompagnata per anni. Nessuna malattia, solo il mal di vivere, l'oscurità, quella voglia di abbandonare il mondo, e smetterla di soffrire.  Così devastante che i medici hanno acconsentito al diritto all'eutanasia.

E' la straziante storia di una ragazza di 24 anni, chiamata semplicemente Laura, che al giornale belga De Morgen ha raccontato: "La vita non fa per me". Secondo l'Independent, Laura - che è entrata in una ospedale psichiatrico a 21 anni - non vive la morte come una decisione: "Morire non mi sembra una scelta. Se l'avessi avuta, avrei scelto una vita sopportabile. Ma ho fatto di tutto, e tutto è stato vano". Laura ha raccontato di quando a sei anni prese inconsapevolmente una pistola carica: "Se lo avessi saputo a quel tempo, avrei premuto il grilletto". Non è ancora stata decisa la data della morte per eutanasia. In Belgio, è una pratica legale dal 2002 e, da allora, si sono avuti circa 1.400 casi all'anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    04 Luglio 2015 - 10:10

    ma curatela, no? E magari datele anche un lavoro, per cominciare. La ragazza ha solo bisogno di persone che la amano: è la migliore cura.

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    03 Luglio 2015 - 18:06

    mia carissima ragazza,per l´eta´che hai potresti essere mia figlia e saperti desiderosa di porre fine alla tua giovane vita e´straziante,perche´la tua vita e´preziosa,un dono che Dio ti ha fatto pur se segnata dalla tribolazione e dal dolore.Affido te a san Giuda Taddeo,il santo dei casi disperati,lo preghero´perche´interceda per te.salvala,Ti supplico,Santo benedetto.

    Report

    Rispondi

blog