Cerca

Turisti in fuga

Allarme nelle isole greche: carne e medicine cominciano a scarseggiare

Allarme nelle isole greche: carne e medicine cominciano a scarseggiare

Carne e medicine cominciano a scarseggiare nelle isole greche perché i locali non hanno più soldi per pagare i fornitori stranieri; e dunque cominciano i primi problemi per i turisti che, sfidando il rischio default, hanno deciso di avventurarsi comunque nei mari ellenici.

Secondo il sito del quotidiano greco Kathimirini, in diverse isole delle Cicladi i turisti stanno già avendo i primi problemi. La Camera di Commercio locale ha chiesto al governo di prendere provvvedimenti contro l'aggravarsi della situazione. Gli albergatori temono infatti di trovarsi presto a corto di determinati cibi e bevande e di dover addirittura chiudere i battenti. Il che vuol dire che, dopo il 2014 - anno record per affluenza turistica - il turismo quest'anno potrebbe subire una brusca battuta d'arresto.

E già si vedono i primi segnali: l'associazione delle aziende turistiche greche ha riferito che negli ultimi giorni le prenotazioni sono crollate del 30-40 per cento, ovvero, almeno 240mila turisti non si sono materializzati. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    04 Luglio 2015 - 17:05

    Amici che sono tornati in questi giorni proprio dalla Grecia mi hanno riferito che i prezzi non sono affatto bassi come credevano. Tutt'altro! Stanno alla canna del gas ma non rinunciano alla prospettiva di spennare i turisti. E allora, con tanti bellissimi posti che abbiamo in Italia, aiutiamo il nostro turismo.

    Report

    Rispondi

  • renatoslt815

    04 Luglio 2015 - 10:10

    Palle medicine quelle che ti possono servire le porti da casa, carne chissenefrega, hanno coste marine a gogo quindi pesce a volontà e a chi non piace (ho dei dubbi) se ne stia a casa

    Report

    Rispondi

blog