Cerca

Porta chiusa

Grecia, Angela Merkel: "Non ci sono i presupposti per le trattative su un nuovo piano di aiuti"

Angela Merkel

Il giorno dopo il referendum, dalla Germania arriva un nuovo stop alla Grecia. La porta per trattare resta aperta, almeno uno spiraglio, ma "al momento non ci sono i presupposti per nuove trattative su altri programmi di aiuto". Così il protavoce della Cancelliera, Steffen Seibert, a Berlino nel corso di una conferenza stampa. Dopo la vittoria del "no", anche dal board della Bce arrivano parole dure contro Atene. A parlare è un membro del comitato esecutivo, Christian Noyer, che afferma: "Per definizione il debito greco alla Bce non può essere ristrutturato perché ciò costituirebbe un finanziamento monetario". Infine le battute, tranchant, di Marin Jaeger, portavoce del ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble: "Il taglio del debito per noi non è un tema", ha affermato senza esitazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog