Cerca

Euclid Tsakalotos

Il successore di Varoufakis intervistato dalla tv australiana nel 2012

Subito dopo le elezioni del 2012, alle quali Syriza prese il 17%, il successore di Varoufakis  Euclid Tsakalotos, nuovo ministro delle Finanze, diede una intervista alla televisione australiana. Il passaggio chiave è quello in cui l'intervistatrice chiede all'allora deputato Tsakalotos che cosa Syriza abbia da offrire di diverso rispetto agli altri partiti per uscire dalla crisi greca. "Andremo all'Unione europea e chiederemo quel che ha chiesto e ottenuto la Germania nel 1953 quando aveva un problema di debito dopo la fine della Seconda Guerra mondiale. La Germania, allora, ha ottenuto un Piano Marshall, alcuni tagli sui debiti e ottenne che Paesi come la Grecia e la Spagna, l'Italia e il Portogallo dovessero pagare i loro debiti se e solo se avessero avuto crescita ed esportazioni che potessero sostenere quella restituzione. In altre parole - disse tre anni fa al'attuale ministro delle Finanze greco - i creditori non sono la nostra prima responsabilità. Noi non vogliamo pagare tutto il nostro debito, ma lo pagheremo solo se e nella parte in cui ce lo consentiranno le nostre condizioni sociali ed economiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sfeno

    07 Luglio 2015 - 17:05

    c'e' ancora qualche imbecille che crede nella buona fede degli amministratori greci ?.......che faccia da garante

    Report

    Rispondi

  • brunom

    07 Luglio 2015 - 00:12

    Bravo il nuovo ministro greco delle finanze ad elencare le responsabilita' degli altri, forse i greci ne sono esenti. A proposito chi ha fatto i debiti e adesso si rifiuta di pagare?

    Report

    Rispondi

blog