Cerca

Grexit spontanea

Grecia, a Volos vivono già senza euro: come funziona la moneta parallela Tem

Grecia, a Volos vivono già senza euro: come funziona la moneta parallela Tem

In Grecia c'è già chi prova a vivere senza euro, ma con una propria moneta. Da ben prima che il falco tedesco Wolfang Schaeuble ipotizzasse una Grexit temporanea, con ritorno alla Dracma, nella città di Volos si usava il Tem, una moneta parallela all'euro. 140 mila abitanti circa, a nord-est di Atene nella Tessaglia, Volos è la prima città della Grecia che prova a sfruttare il meccanismo di una moneta nata sul web, non ancora stampata, ma che aiuta a far girare l'economia interna.

La genesi - All'inizio sono stati in 50 ad iscriversi sul sito dell'ingegnere informatico Christos Papaioannou, a ognuno è stato rilasciato un credito di 300 Pcs. Oggi sono in 800 tra commercianti e cittadini che fanno scambi e vendono prodotti e servizi.

Cosa è - I promotori, scrive Il Giornale, chiariscono che non si tratta di una vera e propria moneta, ma giocando sulle parole la chiamano unità di scambio che un gruppo di persone usa tra loro. Lo scopo è permettere ai commercianti di svuotare i magazzini pieni di merce invenduta e ai cittadini rimasti senza euro contante di acquistare beni di prima necessità.

I limiti - Il Tem gode del suo valore solo all'interno della rete degli iscritti. Tutto quello che è fuori deve essere ancora pagato con l'euro, dagli affitti al carburante passando per le bollette delle utenze domestiche. Chi è riuscito a guadagnarci, ad esempio, è stato un gruppo di coltivatori che ha scelto di smaltire la propria produzione nel solo mercato interno cittadino: usando il Tem come valuta sono riusciti a vendere frutta e verdura a prezzi vantaggiosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luca_sarandrea

    20 Luglio 2015 - 18:06

    Basterebbe informarsi sul movimento eticonomico in italia per capire che qui lo stiamo facendo anche noi. In maniera legale ed etica si può risollevare l'economia.

    Report

    Rispondi

  • Giseg

    17 Luglio 2015 - 14:02

    Se l'obiettivo è dimostrare che si può vivere senza euro credo si possa dare per riuscito l'esperimento. È' che ,invece, credo che il vero scopo sia quello di far partire un'economia parallela dove si evadono le tasse(vezzo italico ed evidentemente anche greco), il che è illegale ed immorale. Fatemi vedere una fattura espressa in Tem con l'evidenziazione dell'equivalente della nostra IVA!

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    15 Luglio 2015 - 11:11

    Bravi , in tempi di crisi c'e' chi non si abbatte , questo e' lo spirito ... L'essere umano e' una risorsa di idee che escono nei momenti difficili, e lo fa' in maniera legale,

    Report

    Rispondi

    • imahfu

      18 Luglio 2015 - 10:10

      Risorsa di idee senza idee. Moneta parallela. .allora cambiamo il nome all'eurfo e tutto éP risolto ai beduini che non sanno cos'è una moneta.

      Report

      Rispondi

      • RBendo

        24 Luglio 2015 - 09:09

        Tu continua a filosofeggiare, intanto le merci circolano.

        Report

        Rispondi

blog