Cerca

Dopo l'accordo con Teheran

Iran, la telefonata tra Barack Obama e Vladimir Putin. Il presidente Usa: "Abbiamo evitato la guerra"

Iran, la telefonata tra Barack Obama e Vladimir Putin. Il presidente Usa: "Abbiamo evitato la guerra"

I presidenti russo e americano Vladimir Putin e Barack Obama hanno elogiato i risultati dei negoziati conclusi a Vienna sul programma nucleare iraniano. Lo ha riferito il servizio stampa del Cremlino in una nota, specificando che la conversazione telefonica tra i due, mercoledì sera, è avvenuta "su iniziativa della parte americana". "È stato osservato che il successo di molti anni di sforzi per trovare una soluzione politica e diplomatica alla questione è stato possibile grazie all'interazione costruttiva
tra il Sestetto (i cinque membri del consiglio di Sicurezza più la Germania), l'Iran e anche l'Unione europea", si legge nella nota.

"Insieme contro il terrorismo" - I due leader hanno poi sottolineato che "un accordo globale sul programma nucleare iraniano risponde agli interessi di tutta la comunità internazionale, contribuisce a rafforzare il regime di non proliferazione nucleare e a diminuire le tensioni nella regione del Medio Oriente". A questo proposito, è stato rimarcato "il ruolo del dialogo russo-americano per garantire la sicurezza e la stabilità nel mondo". Putin e Obama, infine, hanno espresso la "comune volontà" di continuare a lavorare insieme per l'attuazione degli accordi di Vienna, così come alcune su altre questioni internazionali di attualità, "tra cui la lotta alla minaccia del terrorismo internazionale".

Obama: "Evitata la guerra" - Intervistato dal New York Times, il presidente americano si è detto soddisfatto dell'accordo trovato con Teheran. A chi sostiene che sia stato concesso troppo all'Iran, Obama risponde secco: "Abbiamo stoppato la bomba (atomica, ndr) e soprattutto evitato una guerra", a suo dire possibile in tempi brevi, contro Israele.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog