Cerca

L'attacco

Stati uniti, attacco in due centri militari: quattro morti, ucciso anche l'attentatore

Stati uniti, attacco in due centri militari: quattro morti, ucciso anche l'attentatore

Un uomo armato di fucile ha ucciso quattro militari americani in un centro militare di Chattanooga, nel Tennese. L'attentatore, rimasto uccido dopo due sparatorie con la polizia, è Muhammad Youssef, 24enne americano originario del Kuwait. Fonti investigative descrivono il ragazzo come "affascinato dall’Isis". Su Twitter, il Chattanooga State College, vicino a dove è stato aperto il fuoco, ha segnalato che ci sono stati degli spari e ha chiesto agli studenti di non lasciare l’edificio e chiudere le porte. Secondo alcune fonti, sarebbe stato chiuso l’ospedale dove è stato ricoverato il poliziotto rimasto ferito. Quello di ieri è uno degli attacchi più sanguinosi a edifici militari negli Stati Uniti, dopo la strage del settemre 2013 a Washongton, sempre in una base della US Navy, quando Aaron Alexis ammazzò a colpi di arma da fuoco dodici persone prima di venire abbattuto.

Due sparatorie - L'attacco di Youssef è partito alle 11 di giovedì 16 luglio. Arrivato nel parcheggio dell'ufficio di reclutamento della Marina a Chattanooga, ha aperto il fuoco con il suo fucile rimanendo a bordo della sua Mustang decappottabile. In pochi minuti si è diffuso l'allarme tra gli agenti di polizia per il ferimento di un poliziotto che era in zona. L'attentatore è stato poi abbattuto in un secondo centro militare di addestramento della Marina, dove si era spostato in auto dopo il primo attacco e dove aveva ripreso a sparare.

o.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francoruggieri

    17 Luglio 2015 - 13:01

    Va seppellito in una cotenna di maiale e con una bottiglia di vino in mano. Hai visto mai che il loro dio (che, ricordiamolo, NON ha dettato il corano tramite l'Arcangelo Gabriele) si rifiuti di accoglierlo tra le sue braccia?

    Report

    Rispondi

  • seve

    17 Luglio 2015 - 11:11

    Penso che quelli che portano la barba così ,avranno tempi difficili.

    Report

    Rispondi

  • gibuizza

    17 Luglio 2015 - 11:11

    Ammazzandolo prima avrebbero salvato la vita a 4 soldati.

    Report

    Rispondi

  • marco53

    17 Luglio 2015 - 10:10

    E' il primo ringraziamento degli amici di Obama, dopo che ha di fatto consegnato la bomba atomica agli ahiatollah.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog