Cerca

Sviluppi

Grecia, approvato il secondo pacchetto di riforme. Ok anche di Varoufakis

Grecia, approvato il secondo pacchetto di riforme. Ok anche di Varoufakis

Nel corso della notte scorsa Alexis Tsipras è riuscito a portare ancora una volta il Parlamento greco dalla sua e a far approvare il secondo pacchetto di riforme chiesto dall'Europa, che è stato sostenuto da 230 voti favorevoli, e osteggiato solo da 63 contrari.

Contrari - Fra questi sessantatré no, oltre la metà provengono dalle fila di Syriza, il partito del premier greco. Proseguono quindi i dissensi all'interno della maggioranza; addirittura la presidente del parlamento Zoe Konstantopoulou ha abbandonato la seduta in segno di protesta. La donna infatti continua a criticare aspramente l'operato e le decisioni del premier ellenico, e mercoledì ha definito le misure sottoposte all'attenzione del parlamento come "contrarie allo stato di diritto". Dell'ala radicale di Syriza fa parte anche l'ex ministro delle finanze Yanis Varoufakis, e infatti ha stupito il suo voto favorevole al secondo pacchetto di riforme. Sta probabilmente traducendo in pratica quel suo essere solidale al premier nonostante l'idea diversa che ha dimostrato di avere della linea politica da tenere nei confronti della Troika.

Le alleanze - Nel suo intervento durante la seduta del Parlamento, Tsipras ha affermato: "L’accordo che domani cominciamo a negoziare ci dà la totale copertura dei nostri bisogni per i prossimi tre anni, con un finanziamento di 82-86 miliardi, mentre quello bocciato dal referendum ci avrebbe sostenuto per 5 mesi con 7 miliardi di prestito più altri 6", quasi discolpandosi dai giudizi che lo accusano di aver accettato un accordo più gravoso rispetto a quello rifiutato con il no del referendum. "A partire da domani si dovranno negoziare di nuovo le condizioni dell’accordo. Dobbiamo utilizzare ogni alleanza in Europa per migliorare l’accordo conclusivo" ha aggiunto Tsipras. Le carte dunque sono ancora in tavola e i giochi aperti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog