Cerca

A Sydney

Surfista australiano prende a pugni uno squalo e si salva

Surfista australiano prende a pugni uno squalo e si salva

Un surfista australiano, davvero coraggioso, si è difeso da uno squalo che l'ha attaccato prendendolo a pugni. Nello scontro, ha comunque riportato gravi ferite alla gamba e alla mano sinistre. Un suo compagno lo ha aiutato a riva e persone di passaggio gli hanno salvato la vita, usando come laccio emostatico la corda della tavola da surf per fermare l'emorragia. E' accaduto a Craig Ison di 52 anni, davanti alla popolare spiaggia di Evans Head presso Ballina, 550 km a nord di Sydney.

Portato in ambulanza all'ospedale di Lismore, Ison è stato sottoposto a intervento chirurgico e rimane in condizioni serie ma stabili. L'ispettore di polizia Cameron Lindsay ha detto alla radio nazionale Abc che l'uomo aveva avvistato l'animale, apparentemente un grande squalo bianco, e aveva avvertito gli altri surfisti. Mentre il gruppo cercava di raggiungere la riva, Ison è stato attaccato. "Ha combattuto contro lo squalo, mi è stato detto, e ha raggiunto la riva con l'aiuto dell'altro surfista".

La presenza di spirito dei compagni e di persone di passaggio, che hanno fermato la perdita di sangue, gli hanno letteralmente salvato la vita, ha aggiunto. Le spiagge della zona sono state chiuse al pubblico per 24 ore. La zona di Ballina è stata la scena di due recenti attacchi di squali, in cui il 32enne surfista Matt Lee è rimasto gravemente ferito alle gambe il 2 luglio e il turista giapponese Tadashi Nakahare, di 41 anni, è stato azzannato a morte in febbraio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog