Cerca

L'attacco

Usa, attacco di hacker russi al pentagono: in tilt 4 mila caselle email di militari e civili

Usa, attacco di hacker russi al pentagono: in tilt 4 mila caselle email di militari e civili

Nelle ultime due settimane circa 4 mila dipendenti del Pentagono non hanno potuto utilizzare la propria posta elettronica. A causa il blocco sarebbe stato, secondo la Nbc news, un attacco informatico eseguito da hacker russi. I media americani lo hanno descritto come una "sofisticata intrusione" nei sistemi informatici del Ministero della Difesa statunitense partito il 25 luglio scorso.

Il precedente - Solo lo scorso 8 luglio c'era stato un altro crash informatico ai danni del sito del Wall Street Journal e di quella della Borsa di New York. Le contrattazioni erano state bloccate per circa due ore, prima che i tecnici riuscissero a ripristinare la normalità. Un funzionario del Dipartimento di sicurezza Usa aveva però smentito che quel caso fosse stato causato da un attacco informatico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vittori0

    07 Agosto 2015 - 11:11

    ...come si fidano uno dell'altro!!E' vero che la fiducia è basata sul controllo!!

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    07 Agosto 2015 - 10:10

    Comunque, osservando e confrontando con occhio distaccato i due primi piani, capisco che non comprerei mai un'auto usata da quello sulla destra.

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    07 Agosto 2015 - 09:09

    Secondo me questo è uno di quei casi in cui vale il detto "il gatto della dispensa quello che fa pensa" .

    Report

    Rispondi

  • Baccanale

    07 Agosto 2015 - 09:09

    Possibile che nessuno pensi che si tratti una bella e grossa BUFALA buttata lì dagli Statunitensi ? mica è la prima volta ! E poi hacker Russi non significa governo Russo , inoltre sono anni che hacker Statunitensi rompono le palle a tutti i governi, anche a quelli cosiddetti "amici". Non solo, proprio il governo USA attacca tutte le reti informatiche, si veda e ci si inforrmi sul caso "Snowdem".

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog