Cerca

Propaganda

Mezzi pubblici, cibo, clima da Caraibi: lo Stato Islamico lancia la sua "Lonely Planet"

Mezzi pubblici, cibo, clima da Caraibi: lo Stato Islamico lancia la sua

Una specie di Lonely Planet del Califfato. E' la guida in lingua inglese, dal titolo A Brief Guide to the Islamic State (2015), diffusa in rete in maggio negli ambienti jihadisti britannici, viene raccontato come si vive nello Stato Islamico. "Il Califfato è un regno in espansione e ha una buona rete di mezzi pubblici", si legge al capitolo trasporti. Nell'opuscolo di 46 pagine si legge: succulenti pezzi di pollo o agnello marinato, succhi di frutta freschi venduti per un dollaro. un clima Mediterraneo degno di un resort a cinque stelle. "Il Paese (lo Stato Islamico) è un magnete di talenti", scrive l'autore, che parla di uan "società cosmopolita" fatta di "professori, giudici, predicatori, soldati, dottori, data analyst, esperti di telecomunicazione, economisti, meccanici, cuochi, insegnanti e ingegneri civili". Le donne, ovviamente, non sono menzionate. Ma chi è l'autore? Abu Ramaysah al Britani, ex allievo del predicatore Anjem Choudary, fondatore di Sharia4Uk, potente network di propaganda jihadista, ora detenuto a Londra. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alby118

    21 Agosto 2015 - 11:11

    Per avere la scatola cranica piena di letame secondo voi di cosa si ciba questa feccia umana ???

    Report

    Rispondi

  • LorenzoMI

    20 Agosto 2015 - 21:09

    sembra la pubblicità che facevano Baffone, Togliatti e compagnia bella dell'URSS

    Report

    Rispondi

  • falkrr900

    20 Agosto 2015 - 17:05

    Altro che seplice assaggio di Hiroshima, bisognerebbe fare antipasto, primo secondo dolce e ammazza caffè.......e se poi non bastasse per i più esigenti e irriducibili abbiamo sempre la possibilità di deliziarli con il menù Nagasaki

    Report

    Rispondi

  • falkrr900

    20 Agosto 2015 - 17:05

    Altro che seplice assaggio di Hiroshima, bisognerebbe fare antipasto, primo secondo dolce e ammazza caffè.......e se poi non bastasse per i più esigenti e irriducibili abbiamo sempre la possibilità di deliziarli con il menù Nagasaki

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog